“L’Amico è…”, le Borsi sul palco del Goldoni

Mediagallery

Venerdì 23 maggio alle 17 venti splendidi ragazze e ragazzi, studenti della classe 1°D della scuola secondaria di primo grado Giosuè Borsi sono stati protagonisti di una rappresentazione teatrale dal titolo “L’Amico è…”.
La rappresentazione è avvenuta al teatro la Goldonetta sotto la regia di Deborah.
Questo progetto è nato dalla volontà di alcune insegnanti che fanno della loro professione un mezzo essenziale per dare voce a tutti, ma proprio a tutti gli studenti.
E tutti gli studenti, in questo caso la splendida 1°D hanno risposto creando con i loro pensieri, le loro poesie, la loro canzone uno spettacolo degno di insegnare a molti adulti i valori importanti della vita: il sentimento e l’amicizia.
Hanno dato dimostrazione di profonda ricchezza interiore, di grande capacità di pensiero e iniziativa, come solo i bambini sono capaci di fare e tra momenti di timidezza alternati ad altri adrenalinici sono riusciti nel loro intento, regalando non poche emozioni a tutti i presenti Preside compresa.
Anche FRIDA, il labrador retriver dell’Associazione Mano & Zampa, con cui la 1°D ha partecipato (grazie sempre alla volontà delle insegnanti di portare sempre nuove e diverse opportunità di apprendimento) nello scorso novembre ad un progetto di Pet Therapy, da dove appunto a detta dell’insegnante gli studenti hanno preso spunto per teatralizzare i sentimenti scaturiti.
Frida quindi, è salita sul palco del teatro La Goldonetta partecipando e facendo spettacolo con i suoi amici, si annovera così dopo anni di “lavoro” con gli studenti, con ragazzi in difficoltà e con malati una sua notorietà …..è il primo Cane ad entrare in teatro come interprete.
A questo punto non rimane che, augurare a questi ragazzi di continuare ad essere così belli dentro, alle insegnanti di continuare a credere che mettendocela tutta si riesce ad essere sempre più forti e autorevoli e a noi, di Mano & Zampa non ci resta che ringraziare, con gli occhi lucidi tutti i ragazzi che ci hanno amorevolmente accolto, ascoltato e rispettato, che ci hanno regalati sorrisi e sguardi limpidi e per ultimo ma non certo per importanza le scuole Borsi nelle persone delle insegnanti e della Direttrice Scolastica che da anni credono in noi accogliendo con entusiasmo i nostri progetti.

 

 

Riproduzione riservata ©