Svs, A.A.A. cercansi volontari per il doposcuola

Chi è interessato può scrivere a [email protected] oppure [email protected]

Mediagallery

“Svs Nati per Comunicare” rinnova l’appello a tutta la città affinché volontari con competenze scolastiche si uniscano al gruppo del doposcuola. Terminate le vacanze natalizie è tempo di tornare a scuola. Un rientro che in alcuni casi vuol dire un rincontrare le difficoltà di apprendimento in alcune materie. E così aumentano le richieste per poter accedere al doposcuola gratuito per bambini e ragazzi in difficoltà, che si svolge ogni pomeriggio nella sede di via San Giovanni 30. In modo particolare sono le famiglie di migranti a chiedere che i propri figli abbiano le stesse opportunità di studio che hanno gli altri alunni. L’appello è rivolto soprattutto a quanti possono aiutare i ragazzi in matematica e fisica; sì, perché le difficoltà di una nuova lingua sono tante, ma restano anche quelle dell’apprendimento generico in materie che posso risultare più ostiche.
I ragazzi sono seguiti a tutti i livelli, partendo dalle scuole elementari fino all’università, ed i volontari disposti ad impegnarsi in questo settore possono essere ex insegnanti, ma anche studenti universitari che decidono di aiutare i più giovani o comunque tutti coloro che hanno competenze specifiche nelle materie scolastiche. Alle richieste dei migranti si sono aggiunte, negli ultimi anni, anche quelle di ragazzi italiani con difficoltà economiche tali da non permettere alle famiglie un sostegno privato, così il gruppo sta crescendo sempre più, e l’appello per nuovi volontari diventa molto importante.
Chi è interessato può scrivere a [email protected] oppure [email protected]

Riproduzione riservata ©