Cecioni, successo per le iniziative rivolte ai sordi

Mediagallery

Intensa quest’anno la collaborazione tra il Liceo Cecioni e l’Ente Nazionale Sordi, con il contributo dell’Associazione Comunico ed il Cts.
Diverse le iniziative realizzate, cui hanno partecipato docenti, psicologi, educatori che operano sul territorio ed anche molte persone sorde, adulti e bambini. In primo luogo il corso di 30 ore “Comunicare senza barriere: per un corretto approccio con l’alunno e studente sordo”, tenuto dal docente sordo Michele Gasbarro con la preziosa partecipazione dell’interprete di LIS Alessandra Biagianti: non solo teoria, ma anche pratica con esercitazioni sulle componenti non manuali e di memoria visiva. Tutti i partecipanti al corso hanno sicuramente colto il valore non soltanto dei veri e propri “segni”, di cui hanno imparato l’uso quotidiano e scolastico di base, ma più in generale della comunicazione del corpo che comprende tanti elementi non manuali, in primo luogo le espressioni del viso.
Poi le iniziative “Incontriamoci in aula magna” tutte animate da relatori sordi: “La percezione visiva” e “L’apprendimento” a cura della psicologa Valentina Foà, “Una lingua, una cultura, una comunità: le potenzialità della persona sorda” con Michele Gasbarro e La Rueda dei segni, “Segni di….ricordi, parole e musica” dell’anima artistica Valentina Bani, nata in Italia ma con origini argentine. Il programma non è ancora terminato: il 6 maggio si è svolta la prima attività con la pedana vibrotattile rivolte ai bambini sordi con i loro compagni della scuola dell’infanzia e primaria sugli animali della savana ed il film Madagascar. Hanno fatto da tutor ai bambini più piccoli studenti del Liceo Scienze umane del Cecioni che hanno partecipato numerosi ai diversi incontri, entusiasti di scoprire le potenzialità di una lingua diversa e così affascinante. Vi aspettiamo numerosi per danzare e divertirci insieme ancora il 12 e 20 maggio, e per finire il 3 giugno!

Riproduzione riservata ©