Aamps in classe, studenti a lezione di differenziata

Mediagallery

Dalle lezioni in aula alla visite sul campo. Nel mese di maggio Comune di Livorno e Aamps apriranno le porte alle scuole medie e superiori cittadine dopo avere incontrato nelle classi durante tutto l’anno scolastico migliaia di studenti e insegnanti. I ragazzi saranno accolti nei locali della sede aziendale in Via dell’Artigianato 32 al Picchianti e avranno l’opportunità di visitare il termovalorizzatore/inceneritore, il preselezionatore e i centri di raccolta dei materiali che, in primis, sono quotidianamente separati dai cittadini attraverso le corrette modalità di raccolta differenziata.
Gli allievi sottoporranno i tecnici e gli operatori dell’azienda a quesiti sulla corretta gestione dei rifiuti e il ciclo dei materiali esprimendo valutazioni e proponendo migliorie che saranno inserite in un “Libro verde” dedicato e poi valutate da un’apposita commissione interna. Le idee che verranno considerate più meritevoli potranno essere valorizzate attraverso incontri successivi di approfondimento propedeutici allo svolgimento dei rispettivi piani di studio.
“Prioritariamente Aamps deve raccogliere i rifiuti e pulire le vie e le strade della città. Si impegna a farlo tutti i giorni con l’obiettivo di offrire servizi di qualità a costi che devono essere sempre più contenuti. Dobbiamo progressivamente andare oltre. E’ indispensabile ricercare sempre di più la collaborazione con i cittadini, perché ci siano di stimolo a migliorare ulteriormente. Per questo il progetto “Aamps per la Scuola” è per noi vitale. Vogliamo rendere gli studenti effettivamente protagonisti di un percorso che li metta nelle condizioni di acquisire conoscenze e, al contempo, di elaborare progetti e iniziative a carattere sperimentale sui temi ambientali e nella gestione dei rifiuti che trovino effettiva applicazione. Quest’anno – conclude Gordiani – abbiamo già coinvolto oltre 2.000 studenti. Per la prossima annualità puntiamo ad un significativo incremento”.
Per prenotare le visite agli impianti di Aamps (entro giovedì 30/4): cell. 335/69.83.452 – 335-71.25.655; [email protected]; app/facebook/twitter (“Aamps Livorno”).

Riproduzione riservata ©