“Obesity day”, oggi giornata di prevenzione

Mediagallery

Anche quest’anno l’Associazione italiana di dietetica e nutrizione clinica (Adi, www.adiitalia.net) promuove a livello nazionale l’appuntamento con “Obesity Day” (www.obesityday.org), giornata di sensibilizzazione, di prevenzione e di ascolto rispetto i temi riguardanti il sovrappeso e la salute alimentare. Tra le novità dell’edizione 2015, che ha per titolo “Camminiamo insieme!”, le collaborazioni con il Consiglio nazionale dell’ordine degli psicologi – Cnop – e la Federazione italiana di atletica leggera – Fidal. Oltre alle consulenze gratuite di informazione e prevenzione messe a disposizione dal personale sanitario negli oltre 150 centri di dietetica ADI aderenti, verrà distribuito del materiale divulgativo a cura dell’Ordine nazionale degli psicologi per motivare le persone a modificare il proprio stile alimentare. A Livorno, il punto di riferimento sarà l’ambulatorio per obesità e disturbi alimentari” della Casa di Cura di “Villa Tirrena”, via Montebello 102. Come spiega Francesca Piazza, medico responsabile dell’ambulatorio, “dalle statitistiche ottenute nelle precedenti edizioni, emerge chiaramente come i principi della dieta mediterranea, di cui tutti parlano, siano stati ben percepiti, ma non messi in pratica. E’ come se la maggioranza delle persone intervistate avesse compreso che l’alimento ha lo stesso valore di un farmaco, ma che si fosse dimenticata di leggere il foglietto illustrativo con tutte le indicazioni e le controindicazioni del caso, evitando di dosare e porzionare in maniera intelligente tutto ciò che ingerisce”.
Per seguire una dieta mediterranea non basta semplicemente consumare alimenti come l’olio di oliva, la frutta o la verdura, ma bisogna tener conto delle porzioni, dei condimenti, delle tecniche di cucina e soprattutto, cosa fondamentale, del tempo.  Prendersi il giusto tempo a tavola non significa stare seduti più a lungo e quindi mangiare di più, ma assaporare, gustare i piatti con tutti e cinque i sensi e prestare attenzione a ciò che si consuma.
Una salutare alimentazione è legata ad alimenti sani ma anche da comportamenti corretti e costanti nel tempo.
Per questo è fondamentale “camminare insieme” al medico, ed eventualmente allo psicologo, in un percorso individuale e attraverso una terapia personalizzata che conducano ad una comprensione dei propri meccanismi alimentari.
La giornata si svolgerà lunedì 12 ottobre, dalle 9 alle h. 13 alla Casa di Cura “Villa Tirrena” dove la dottoressa Francesca Piazza (Medico, Specializzato in Medicina Interna) e la dottoressa Silvia Nenciati, (Psicologa e Psicoterapeuta Cognitivo-Costruttivista), saranno a disposizione, previo appuntamento, per offrire una consulenza gratuita su peso, pressione arteriosa e per valutare la presenza di eventuali aspetti emotivi che possono influire sul comportamento alimentare. Per prenotare la consulenza o avere ulteriori informazioni è possibile rivolgersi al numero 349/3130768 o scrivere a [email protected]

Riproduzione riservata ©