Esclusiva. La “super Asl” parlerà livornese. Tutti i nomi. Ora la sede spetta a noi

Molti i nomi di dottori livornesi che andranno a guidare i vari dipartimenti in cui sarà divisa l'Azienda Usl Toscana Nord Ovest. Livornese anche il direttore generale. Alla luce di questo elenco non sarebbe il caso di trasferire la sede della maxi Asl proprio a Livorno?

Mediagallery

Come anticipato da Quilivorno.it, con un articolo uscito nei giorni scorsi, la legge di riforma della sanità approvata dal Consiglio regionale nella notte tra il 19 e il 20 dicembre scorso diventa realtà e prende il via la nuova organizzazione del sistema sanitario toscano che prevede tre super Asl. La “nostra” Asl 6 confluirà nella Azienda Usl Toscana Nord Ovest (che riunirà Asl 1 di Massa Carrara, Asl 2 di Lucca, Asl 5 di Pisa, Asl 6 di Livorno, Asl 12 di Viareggio). Il direttore generale sarà la livornese Maria Teresa De Lauretis, 62 anni, che ha partecipato alle prime fasi della costituzione del servizio sanitario nazionale in ruoli dirigenziali e, dal 2005, ha ricoperto la carica di direttrice generale, prima a Pisa e poi a Massa Carrara.
La nuova super Asl prevede inoltre l’istituzione di dipartimenti. E spulciando l’elenco (che potete trovare in allegato) si scopre che saranno molti i nomi livornesi che andranno a guidare i vari settori. Visti i numerosi livornesi ci domandiamo se non sarebbe il caso di trasferire la sede della maxi Asl proprio a Livorno. Che cosa ne penserà la Regione Toscana? Entro il 29 febbraio verrà individuata la nuova e definitiva sede legale che in via provvisoria si trova a Pisa in via Cocchi. Entro il 30 giugno verrà varato l’assetto definitivo della nuova maxi azienda sanitaria.

Ecco l’elenco in esclusiva dei dirigenti assegnati ai vari dipartimenti (va detto che quelli indicati si occupano di “elaborare proposte alla luce di una analisi accurata del contesto e dei punti di forza e di criticità delle diverse area e strutture che compongono la nuova Azienda”. Ovvero non è detto che poi diventino effettivamente i responsabili del Dipartimento o dell’Area di competenza).

Aree sanitarie;
Dipartimento Chirurgico: coordinatore per la Chirurgia Generale Dr. Santonocito USL 6
Dipartimento dell’Area Medica: Coordinatore per la Medicina Interna Dr. Bigazzi USL 6
Dipartimento Emergenza Urgenza: Coordinatore per la Organizzazione PS Dr. Bertini USL 6
Dipartimento Emergenza Urgenza: Coordinatore per la Percorsi politrauma come Neurochirurgia Dr. Roncucci USL 6
Dipartimento Diagnostica: Coordinatore per la Medicina Nucleare Dr. Mazzuca USL 6
Dipartimento Zone Distretto (territorio): Coordinatore per la Attività Consultoriali e Neuropsichiatria Infantile Dr.ssa Maranto USL 6
Dipartimento Zone Distretto (territorio): Coordinatori per Assistenza Domiciliare e Cure Intermedie Dr. Donigaglia USL 6 e Dr. Lucchesi USL 6
Dipartimento Zone Distretto (territorio): Coordinatore per la Riabilitazione Dr.ssa Pagliacci USL 6

Area Amministrativa:
Al Dr. Luca Menichincheri la responsabilità della gestione dei flussi documentali e degli archivi
Al Dr Riccardo Orsini la nomina a Responsabile della conservazione legale aziendale e responsabile dei sistemi informativi radiologici
Al’ing. Massimo Ughi la responsabilità della sicurezza sui luoghi di lavoro per l’area livornese e pisana
La Dott.ssa Michela Maielli, livornese di nascita, diventa referente sanitario per tutto il territorio dell’EX ASL2 di Lucca.
La Dott.ssa Casani diventerà Direttore Amministrativo Aziendale.

Le parole di De Lauretis – “Questa riforma del sistema sanitario toscano – afferma la De Lauretis – con il passaggio da 12 a 3 Asl a livello regionale deve essere vista come una sfida ed un’opportunità per noi e per tutti i nostri professionisti. A breve il quadro dirigenziale sarà completato con la nomina del direttore sanitario, amministrativo e dei servizi sociali. Colgo l’occasione per ringraziare tutti gli operatori per l’impegno e la professionalità dimostrati in questi mesi di passaggio dove ho ricoperto il ruolo di Commissario. Il costante confronto tra i professionisti, oltre ad essere stato un valore aggiunto, ha permesso di costruire un impianto progettuale da confrontare con le organizzazioni sindacali e da presentare alle conferenze dei sindaci. Questo ci porterà ad adeguare gli aspetti legati all’efficienza e all’efficacia dei servizi e, per ogni singola zona, della grande Usl Toscana nord ovest verranno valorizzati i percorsi virtuosi”. “Mi preme precisare – conclude la direttrice generale – che non chiuderà nessun ospedale, ma la rete ospedaliera verrà riordinata, valorizzando le specificità di ciascun presidio, con la garanzia di un coordinamento forte tra di loro”.

Le altre 2 super Asl saranno: Azienda Usl Toscana Centro (che riunisce le precedenti aziende dell’area vasta centro: Asl 3 di Pistoia, 4 di Prato, 10 di Firenze, 11 di Empoli; direttore generale Paolo Morello Marchese) e Azienda Usl Toscana Sud Est (che riunisce le Asl 7 di Siena, 8 di Arezzo, 9 di Grosseto; direttore generale Enrico Desideri).

Anche i siti web delle 12 Asl verranno unificati: ce ne saranno tre, corrispondenti alle nuove grandi Asl, ma in questa fase di passaggio le pagine dei nuovi siti rimanderanno ai vecchi siti delle 12 Asl.

Riproduzione riservata ©

Allegati