Endoscopia, ecco le macchine hi-tech da 1,5 milioni

Mediagallery

Presentate le nuove attrezzature sanitarie acquistate dall’Asl 6 per il servizio di endoscopia dal valore di circa 1,5 milioni di euro. “Questa acquisizione – spiega Carlo Giustarini, direttore sanitario dell’Azienda Usl 6 di Livorno – rappresenta una svolta quantitativa e qualitativa per il servizio. Non solo permetterà, infatti, di avere una postazione fissa, e non più mobile, in Pronto Soccorso e nel Blocco Operatorio, ma l’aumento numerico del parco strumenti avrà anche una ricaduta positiva in tema di abbattimento delle liste di attesa per tutte le prestazioni di questo tipo. Si tratta quindi di una nuova e importante svolta dopo il passaggio alla piena disponibilità del servizio sulle 24 ore che, oltre ad allinearci agli standard dei principali ospedali, permette di garantire migliori standard di sicurezza”. La nuova dotazione strumentale sarà a disposizione dei reparti di Medicina e Chirurgia e soddisferà i fabbisogni aziendali della Endoscopia Digestiva. “Il reparto, ma forse è più corretto dire l’ospedale di Livorno, si è dotato – spiega Giovanni Niccoli, Direttore UOC Gastroenterologia Azienda Usl 6 – di 12 colonne endoscopiche e ben 43 strumenti endoscopici come videogastroscopi, video colonscopi e duodeno scopi. Arriveranno poi a breve 7 lavastrumenti che andranno a sostituire quelli attuali. Si tratta di strumentazioni di ultima generazione con caratteristiche tecniche d’avanguardia”. L’acquisizione rientra nel finanziamento complessivo di circa 15,5 milioni di euro legato al Programma pluriennale di investimenti sul presidio ospedaliero di Livorno presentato nell’ottobre scorso. “Il programma – ricorda Antonella Valeri, Direttore Amministrativo Azienda USL 6 – prevede tre macro-interventi. Il primo è quello per la sostituzione delle apparecchiature sanitarie con un impegno complessivo di circa 8,5 milioni di euro dei quali quella di oggi è una prima parte, il secondo sarà destinato alla riqualificazione del padiglione 24, l’ex Poliambulatorio, che ospiterà la nuova Casa della Salute con un investimento da 6,5 milioni di euro circa e, infine, una serie di opere legate al miglioramento dell’accessibilità ospedaliera per 0,5 milioni di euro”.

Alla presentazione sono interventi, tra gli altri, anche Giuseppe Meucci, Direttore Dipartimento di Chirurgia Generale, Alberto Camaiti, Responsabile Area Medicina Clinica e ad Indirizzo Neurologico, Maurizio Viti, Direttore UOC Chirurgia Generale Livorno, Maurizio Malvaldi, Direttore dell’Area Tecnica, Bruna Pastori, coordinatrice infermieristica del Polo Endoscopico, Luca Ramponi e Faliera Pacini di Olympus Italia che ha fornito il materiale.

 

Riproduzione riservata ©