Visite gratuite con “Medici in piazza”

di admin

Mediagallery

E’ stato presentato stamani dal Lions Club di Livorno, con il patrocinio del Comune e dell’Usl, l’evento “Medici in piazza, per la prevenzione sanitaria gratuita”. L’iniziativa, che si svolgerà domenica 12 aprile dalle 10 alle 19, in contemporanea in tutti i capoluoghi della Toscana, compreso Livorno alla Rotonda di Ardenza, metterà a disposizione medici volontari, soci e non della Lions Club, che gratuitamente visiteranno i cittadini. Fondato nel 1917 negli Usa, presente a Livorno dal 1956, il Club è un’associazione internazionale che offre l’intervento volontario e gratuito dei propri soci, appartenenti a varie professioni, a beneficio della popolazione. Settore di maggiore intervento è stato appunto quello sanitario, dove dal 2001 si sono occupati di vaccinazioni ai bambini contro il morbillo, lotta alla cecità, nonchè di aiuti economici nei luoghi dove sono avvenute catastrofi, come all’Aquila. I pazienti potranno usufruire di un consulto da parte di medici generici o specialisti in elettrocardiografia, ginecologia, ipertensione arteriosa, oculistica, odontoiatria, ortopedia, psichiatria, urologia. Scopo di tale iniziativa sarà quello di venire incontro alla cittadinanza, che, per motivi economici o motivi burocratici, trovano difficoltà ad avere accesso alle strutture sanitarie pubbliche. Ci sarebbe infatti un calo di interesse da parte degli Italiani a farsi visitare, mettendo a grave rischio la prevenzione, e sfavorendo la diagnosi delle malattie in maniera adeguata e tempestiva. Sponsor dell’evento sarà “Emd 118”, donatore di un defibrillatore che verrà installato nella scuola Giovanni Bartolena, priva ad oggi dello strumento. Un’iniziativa che unisce il volontariato alle istituzioni, mettendo al centro gli interessi del cittadino. A presentare l’evento di domenica sono intervenuti il dottor Gianluca Giovannini, presidente del Lions Club Livorno Host, il past president Gino Baldi, l’Assessore al sociale e sanità del Comune di Livorno Ina Dhimgjini e la dottoressa Daniela Becherini in qualità di rappresentante dell’Usl. In caso di maltempo l’evento sarà rinviato al 19 Aprile.

Riproduzione riservata ©