“All’Asl 6 record di assenteismo”

Mediagallery

L’assenza media di un dipendente a tempo indeterminato dell’Asl 6 di Livorno, compreso il periodo di ferie, sfiora i due mesi all’anno. Lo rileva il consigliere regionale Gian Luca Lazzeri, che è anche membro della quarta commissione sanità e politiche sociali. ”Da una nostra analisi dei dati 2013 sulle assenze dei 3.915 dipendenti a tempo indeterminato dell’Azienda sanitaria locale 6 di Livorno emerge un dato preoccupante – spiega Lazzeri – perche’ senza contare le ferie risultano complessivamente 107.248 giorni di assenza all’anno. Ma non basta, la media pro capite di assenze e’ di circa 27 giorni, ossia, se consideriamo anche i circa 30 giorni di ferie, le assenze annue arrivano a sfiorare i due mesi a persona”.
In tre anni, secondo lo studio di Lazzeri, il tasso di assenza medio dell’Asl 6 è aumentato di 1,4 giorni, passando dai 26 del 2011 ai 27,4 del 2013. In particolare le assenze piu’ significative sono tra i dipendenti del settore tecnico, che registrano una media di 32,8 giorni pro capite. “Il personale – prosegue il consigliere – rappresenta la risorsa principale e insostituibile di ogni azienda. Sarebbe opportuno, per ottimizzarne l’uso delle risorse e di garantirne un sempre maggior benessere sui luoghi di lavoro, comprendere le cause delle assenze dei dipendenti. E’ necessario capire quanti giorni di assenza siano riconducibili a un disagio del lavoratore dovuto a tensioni relazionali con colleghi e/o superiori, in un contesto di riorganizzazione ‘selvaggia’ della sanita’ toscana”.
Secondo il consigliere regionale, l’assessore Marroni deve “occuparsi urgentemente della questione e penso che interpellando il Centro di riferimento regionale per le criticita’ relazionali, che sta facendo un importante lavoro sul benessere organizzativo, potra’ avere una risposta in tempi brevi: sicuramente oggi l’assessore non puo’ dire di non sapere”.

Riproduzione riservata ©