Sopralluogo del presidente della Provincia Franchi all’Iti Mattei

Mediagallery

Questa mattina il presidente della Provincia, Alessandro Franchi, si è recato all’Iti Mattei di Rosignano per un sopralluogo alla struttura scolastica. “Un impegno che avevo preso con gli studenti – ha sottolineato il presidente – per prendere visione della situazione e dei problemi che mi erano stati segnalati”.
Ad accompagnare Franchi nel sopralluogo, insieme al preside Riccardo Borraccini, con il prof. Tiziano Arrigoni, e al tecnico della Provincia, Fabio Giachetti, erano, infatti, presenti i rappresentanti d’Istituto degli studenti Marco Pettorali e Alessio Rizzo. I ragazzi hanno mostrato al presidente le principali criticità della struttura riguardanti, in particolare, le infiltrazioni d’acqua dal tetto in alcune classi e laboratori e gli infissi rovinati.
Situazioni note da tempo alla Provincia, tanto che l’Ufficio tecnico ha già pronti i progetti definitivi sia per il rifacimento della copertura (con una spesa prevista di 45.750 euro), sia per la sostituzione degli infissi (altri 95.660 euro), oltre a quello per la sistemazione del pavimento della palestra (77.000 euro). Il problema sono le risorse disponibili che l’Amministrazione Provinciale dovrebbe trovare nel bilancio 2015. “A differenza di quanto è stato fatto per i Comuni – ha spiegato Franchi ai ragazzi – ai quali il governo ha permesso di allentare i vincoli finanziari del patto di stabilità per i progetti legati all’edilizia scolastica, alle Province non è stato concesso altrettanto, anzi sono previsti ulteriori tagli ai bilanci dei prossimi anni. Il nostro impegno è comunque quello di verificare ogni possibile opportunità per trovare le risorse necessarie almeno per gli interventi prioritari, già nel prossimo bilancio”.
Il geom. Giachetti ha poi aggiunto che sono in corso le verifiche con la ditta fornitrice del calore, per la sostituzione degli apparecchi fan-coil danneggiati, alcuni dei quali segnalati dagli stessi studenti.
Intanto, nell’area adiacente all’edificio scolastico, sono regolarmente avviati i lavori di scavo per lo spostamento del cavo dell’alta tensione. La ditta fiduciaria dell’Enel ha già comunicato la possibilità di effettuare il distacco nei prossimi giorni, previo accordo con la Provincia e la scuola, dopodiché sarà possibile l’esecuzione degli scavi di fondazione della nuova struttura, la cui conclusione è prevista entro la fine di dicembre.

Riproduzione riservata ©