Muore storico dirigente di Provincia e Comune

Mediagallery

Stefano Simm, storico dirigente della Provincia e del Comune di Livorno, è deceduto la notte di venerdì 10 settembre, nella sua casa, dopo una malattia contro la quale ha combattuto a lungo.
La notizia della scomparsa ha suscitato profondo cordoglio fra i colleghi della Provincia, che lo ricordano come dirigente capace e di grande disponibilità.
Il presidente della Provincia, Alessandro Franchi, molto colpito e rattristato, si è recato personalmente dalla famiglia per esprimere vicinanza alla moglie Sonia e al figlio Marco e porgere loro le condoglianze sue personali e di tutta l’Amministrazione Provinciale.
“Di Stefano, con il quale, purtroppo, ho potuto collaborare per poco tempo, ho apprezzato la grande conoscenza dei meccanismi della Pubblica Amministrazione e la capacità di approfondire le norme, sapendone cogliere la complessità e le interazioni. Un dirigente coscienzioso e di grandi doti umane, che ha sempre messo al servizio dell’Ente, contribuendo ad innovare la macchina amministrativa”.
Stefani Simm, nato il 24 luglio del 1953, aveva da poco compiuto 62 anni. Nel novembre del 1979 fu assunto al Comune di Livorno. Successivamente divenne dirigente occupandosi dei settori dell’edilizia privata, dell’urbanistica e delle attività educative. Dal 1989 al ’91, fu capo di gabinetto del sindaco Benvenuti.
Nel 2000, tramite mobilità, passò alla Provincia e si occupò per diversi anni del settore della formazione professionale e del settore lavoro. In seguito gli fu affidato il Dipartimento Programmazione Economica, poi, il settore Trasporti. Negli ultimi anni, aveva diretto il segretariato generale occupandosi anche di affari generali e personale.

Riproduzione riservata ©