Gli studenti della provincia ad Auschwitz

Parteciperanno 42 ragazzi di 7 scuole superiori da tutto il territorio

Mediagallery

Il Treno della Memoria partirà da Firenze, organizzato dalla Regione Toscana, il prossimo lunedi 19 gennaio. Anche quest’anno la Provincia di Livorno ha coordinato la partecipazione delle scuole superiori del territorio che, a rotazione, hanno preso parte ad ogni edizione dell’iniziativa. In questa occasione parteciperanno all’evento gli istituti Niccolini Palli, Galilei e Vespucci-Colombo di Livorno, Fermi di Cecina, Carducci, Volta Pacinotti e Einaudi-Ceccherelli di Piombino.
Saranno 42 gli studenti, insieme a 7 insegnanti, che partiranno per conoscere e approfondire, attraverso la visita ai luoghi dello sterminio nazista e le testimonianze dei sopravvissuti, gli orrori della Shoa che hanno segnato in maniera indelebile la storia del ‘900 e la coscienza dei popoli europei.
Il viaggio prevede la visita ai campi di Birkenau ed Auschwitz, dove sono in programma alcune cerimonie. In particolare, i ragazzi sfileranno davanti al monumento di Birkenau dove pronunceranno il nome e il cognome di alcuni giovani deportati italiani internati nei campi di sterminio. Sono in programma, inoltre, incontri con esperti e studiosi della Shoa, con le associazioni dei deportati ed internati, antifascisti, partigiani, rappresentanti delle comunità Rom e Sinti e delle associazioni gay e lesbiche, con l’obiettivo di offrire ai ragazzi una maggiore conoscenza sulle persecuzioni che colpirono gli oppositori politici al regime fascista, gli “zingari”, gli internati militari e gli omosessuali, nonché l’approfondimento dei fatti legati alla lotta per la liberazione nazionale.

Riproduzione riservata ©