Rossi: “Il porto di Livorno? Sarà uno dei migliori”

Mediagallery

“Quanto è in ponte per le tre aree di crisi a Livorno, Piombino e Massa Carrara costruisce un futuro di sviluppo e di rilancio forte dei territori. Il risultato che la Regione intende raggiungere entro la fine della legislatura, e che a questo punto sembra a portata di mano, è portare un contributo importante per il superamento della debolezza economica della Costa rispetto alla Toscana centrale” ha affermato il presidente Enrico Rossi incontrando le parti sociali (Cgil, Cisl, Uil, Confindustria, Camera di Commercio, Lega Coop) insieme all’assessore alle attività produttive Gianfranco Simoncini e l’Autorità portuale di Livorno, la Provincia di Livorno e il Comune di Collesalvetti, per informare sull’incontro di Roma di due giorni fa con il viceministro allo sviluppo economico Claudio De Vincenti.
Entro aprile Rossi vuole siglare l’accordo di programma con il governo per la Darsena Europa e scavalco porto-interporto e far partire il relativo bando; opere che impegneranno per la Darsena 640 mln (200 da Regione, 200 da Autorità, da 50 a 100 promessi dal governo, il resto da recupaerare attraverso un project financing), cui si aggiungono i 9 mln di finanziamento già stanziati dalla Regione per lo scavalco. Si potrà così avviare un processo che entro cinque/sei anni “farà di Livorno uno dei porti più importanti del Mediterraneo” sottolinea Rossi.

Riproduzione riservata ©