Lavoratori Ltm in sciopero

Mediagallery

I lavoratori di LTM incroceranno le braccia venerdì 4 marzo per 24 ore. Lo sciopero è stato indetto unitariamente dalle categorie dei trasporti Filt CGIL, Uiltrasporti e Fit Cisl. Le motivazioni alla base dello sciopero sono molteplici: prima fra tutte la grande preoccupazione, non mitigata dai diversi incontri con la società presso la sede di confindustria, inerente il sostanzioso calo di lavoro che negli utlimi anni fa apparire la gestione aziendale come debole e insufficiente. Ad essa si aggiunge la mancanza di una strategia complessiva, volta anche a migliorare le condizioni organizzative, che più volte è stata annunciata ma mai concretamente presentata. L’azienda ha preferito, in spregio alla contrattazione collettiva Nazionale e Aziendale, proseguire con interventi unilaterali e incomprensibili dal punto di vista dei lavoratori, che hanno avuto come unico effetto quello di smontare ciò che con l’azienda si è costruito negli anni. I lavoratori e le loro rappresentanze hanno adempiuto, pur contestandone il metodo, a tutte le richieste aziendali, anche quelle relative agli aumenti dei carichi di lavoro, oggi al limite della sicurezza e quindi non più tollerabili, che non coincidono con quanto denunciato dalla società in merito a un esubero di personale. In mancanza di confronto i lavoratori di LTM incroceranno le braccia.

Riproduzione riservata ©