Riparazioni navali, nasce pool di 18 aziende

Mediagallery

E’ stata costituita il 25 marzo un’Associazione Temporanea di Imprese tra 18 importanti aziende livornesi operanti nel settore delle riparazioni navali e 5 studi professionali associati. Il prossimo mese entrerà nella stessa A.T.I. un secondo gruppo di primarie imprese del territorio. La volontà di tutte queste aziende è quella di rimettere da subito in moto l’economia delle riparazioni navali all’interno del porto di Livorno, per poi arrivare all’affidamento del comparto bacini (fisso e mobile), attraverso la partecipazione alla gara pubblica predisposta dall’Autorità Portuale, così come indicato nel Piano Operativo Triennale 2013-15.
In questa fase queste prime imprese rappresentano circa 370 lavoratori tra 50 impiegatizi e 320 tecnici, il fatturato che si potrà raggiungere con le riparazioni da effettuare senza Bacino in Muratura, utilizzando quindi solamente la Banchina 76 e il Bacino Galleggiante, partirà per il primo anno da 6 milioni di euro e potrà oscillare fino ai 9 milioni. L’auspicata riapertura del Bacino in Muratura (già proposto in completo autofinanziamento da Jobson Group Livorno), che è unico nel Mediterraneo per dimensioni, ed è ricercatissimo dagli stessi armatori perché al centro del Mediterraneo stesso, porterebbe il fatturato annuo a 45 milioni di euro per le aziende livornesi, comportando una significativa richiesta occupazionale cittadina.
La capofila dell’ATI è la Jobson Group Livorno e le aziende che vi partecipano sono: Ve.Ca S.r.l., Casa del Cuscinetto di Fileccia S.r.l., Samet S.r.l., Isat S.n.c., Aretusa Costruzioni S.r.l.,LB S.r.l., Fourmis S.r.l., Grandi Sollevamenti S.r.l., Metal Impianti S.n.c., Mecnav S.r.l., E4Aenergyforall S.r.l, Nuova Simat Srl, C.F. di  Chelucci  Fabrizio S.n.c., Carlo Perelli S.n.c., ZANI S.r.l, Rettifiche Barni S.n.c., Multiagency S.n.c.
L’interesse delle aziende sarà quello di operare in piena compatibilità e dove possibile anche in sinergia tra il comparto della cantieristica di grandi yacht e il settore delle riparazioni navali, con l’obbiettivo di risollevare l’economia cittadina.
Le lavorazioni effettuate saranno in alta tecnologia, con alto margine economico e la filosofia operativa sarà ispirata alla valorizzazione delle Piccole e Medie Imprese, come già avviene nei Paesi più evoluti. Il nostro concetto non è la ricostruzione di un vecchio Cantiere Navale che esegue ogni sorta di lavorazione, perché saranno le singole aziende associate ad eseguire esternamente al sito e presso le proprie sedi le lavorazioni necessarie. L’intenzione è proprio quella di una valorizzazione della Porta a Mare ispirandoci ai cantieri del Nord Europa che hanno il solo compito di accogliere la nave come una semplice Stazione Marittima.
Le compagnie navali con le quale la Jobson Group Livorno già opera attraverso la sede generale sono: Hapag Lloyds, MSC, NSB, Carnival Cruise Lines, E.R. Schiffahrt, Costa Crociere, Grimaldi Genova, Grimaldi Navi Veloci Napoli, Tirrenia Navigazione, Maersk Line, Celtic Pacific UK Ltd, Norwergian Cruise Line, MISC Netherlands, Eritrean Shipping Lines, Tecto Belgium, Mediterranean Shipping Co., V Ship Norway, Zodiac Maritime, Tankerska Plovidba, Corsica Ferries, SNAV.

Riproduzione riservata ©