Raffineria, il sindaco incontra l’imprenditore Klesch

Mediagallery

Il sindaco Filippo Nogarin ha ricevuto in Comune l’imprenditore anglo-americano Gary Klesch, che è in questi giorni in Italia, paese al quale è legato visto che la moglie è originaria della provincia di Campobasso.
Le questioni relative al futuro della raffineria Eni hanno riportato agli onori delle cronache il Klesch Group, e per questo l’imprenditore ha richiesto un appuntamento al sindaco perché avvertiva la necessità di fare chiarezza, in quanto ritiene che quanto emerso dagli articoli usciti sulla stampa sia ben lontano dalla realtà, e in ogni caso dannoso, per gli interessi del suo gruppo e pure lesivo per la immagine personale.
Mr. Klesch ha ribadito come non ci sia in piedi alcuna trattativa con Eni per l’acquisto della Raffineria di Stagno, e di come di fatto non ci sia niente di nuovo rispetto al 2009, per poi sottolineare come l’immagine di “volture capitalist” che gli viene attribuita, sia ai limiti del diffamatorio, e che, al contrario, la direzione presa dal Gruppo è ben lontana da logiche speculative.
L’imprenditore ha, in tal senso, espresso la volontà di invitare il sindaco Nogarin a visitare personalmente uno degli impianti in Germania, per poter constatare quanto le politiche del Klesch Group siano improntate al miglior rapporto con le comunità e nel totale rispetto dei diritti di lavoratori – invito che intenderebbe rivolgere anche ai lavoratori e sindacati livornesi.
Il sindaco Nogarin aveva informato dell’incontro il sindaco di Collesalvetti Lorenzo Bacci, estendendo a questi l’invito (che però, per impegni non ha potuto partecipare) su espressa richiesta dello stesso Klesch, che ha molto apprezzato la possibilità, che gli è stata concessa, di poter, per la prima volta, incontrare le istituzioni locali.
Consiglio comunale congiunto dalle 20,30 – Stasera all’interno della Sala Giunta di Palazzo Civico si svolgerà un consiglio comunale congiunto tra i due Comuni di Collesalvetti e di Livorno. Il tema che verrà trattato è quello delicatissimo del futuro della Raffineria Eni. Presente anche il sindaco di Colle Lorenzo Bacci e tutti i consiglieri comunali del comune dove sorge l’impianto del “cane a sei zampe”

Riproduzione riservata ©