Porto, saltano assunzioni: via allo sciopero di 8 ore

Mediagallery

I lavoratori dell’impresa Silos Magazzini del Tirreno lunedì 30 novembre incroceranno le braccia per 8 ore in quanto, contrariamente a quanto previsto dal piano industriale, non sono state fatte assunzioni, i lavoratori precari non sono stati stabilizzati e l’azienda ha manifestato la volontà di non rinnovare un operativo a tempo determinato per sostituirlo con un dipendente amministrativo.

La Silos Magazzini del Tirreno è un’azienda di logistica del gruppo Gabeca che opera nel porto di Livorno, svolgendo prestazioni di sbarco di navi, stoccaggio in magazzini piani e silos, movimentazione e riconsegna correlata all’importazione di cereali, legumi, semi oleosi, farine e residui della lavorazione di prodotti vegetali e forestali.

Ad annunciare lo sciopero sono le segreterie provinciali della Filt Cgil e della Uiltrasporti, dopo che l’ultimo comitato portuale ha accordato all’azienda una concessione ventennale sulla base di un piano industriale ambizioso “In comitato – illustrano le segreterie – l’azienda ha presentato un piano industriale nel quale sono previste assunzioni e la stabilizzazione dei tre lavoratori precari, sui 9 totali attualmente impiegati”.

La situazione è precipitata quando l’azienda ha comunicato, alla scadenza di uno dei contratti a tempo determinato, che non avrebbe rinnovato l’operativo e al suo posto ha manifestato l’intenzione di assumere un dipendente con mansioni amministrative “Non solo in questo modo l’azienda viene meno alla sua parola nei confronti dei lavoratori – spiegano i rappresentanti sindacali – ma viene meno anche l’impegno preso in sede istituzionale, in quanto in azienda potrebbero essere impiegate 15 persone, piuttosto che 9”.

I rappresentanti dei lavoratori hanno quindi incontrato l’Autorità Portuale per denunciare i fatti “Abbiamo avuto una riunione con il segretario generale dell’AP e con l’ufficio del lavoro portuale – concludono Filt e Uiltrasporti – ai quali abbiamo illustrato la situazione e, da parte loro, si sono impegnati a ottenere chiarimenti dall’azienda. I lavoratori, intanto, lunedì si asterranno dal lavoro per 8 ore”

Riproduzione riservata ©