Porto, approvato il Prp. Gallanti: “Giorno storico”

Mediagallery

“È un giorno storico per tutta la città e per il porto – annuncia Gallanti-  Da tempo aspettavamo questo momento. Oltre ai protagonisti di questa ultima fase, primo fra tutti il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, voglio pubblicamente ringraziare anche chi ha seguito con generosità e impegno tutto l’iter, dai componenti del Comitato Portuale alla precedente amministrazione cittadina. In particolare, un grazie sincero va all’ex sindaco Alessandro Cosimi e all’ex vicesindaco Bruno Picchi, che hanno creduto nella bontà del progetto di ampliamento a mare dello scalo, sostenendoci fino in fondo”. Con queste parole il presidente dell’Authority, Giuliano Gallanti, ha commentato a caldo l’approvazione, all’unanimità, del Prp da parte del Consiglio Regionale, avvenuta in tarda mattinata.
Il numero uno di Palazzo Rosciano ha espresso soddisfazione per la conclusione di un iter che si è aperto nel lontano 2011, e che è arrivato al primo giro di boa due anni dopo, quando il Piano Regolatore è stato adottato per la prima volta in Comitato Portuale. Poi, a ottobre del 2014, è giunto il via libera anche da parte del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici. L’ultima tappa, prima dell’ok della Regione, è stata l’approvazione della Variante al Piano Strutturale da parte del Comune.

“Siamo tutti molto soddisfatti – ha concluso Gallanti – in quasi quattro anni siamo riusciti a portare a casa un risultato importante. Ci siamo spesi fin dall’inizio perché lo scalo labronico uscisse dalle secche dell’immobilismo e di una crisi lunga e sofferta. Ora, con la Piattaforma Europa, possiamo veramente tornare ad essere protagonisti a livello nazionale e internazionale”.

Il commento del Partito Democratico di Livorno-  Grandi meriti in questa svolta epocale vanno sicuramente a chi ha voluto imprimere un’accelerazione decisiva a questo percorso, su tutti il Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi e a chi con lui è riuscito a concretizzare durante la propria gestione amministrativa un obiettivo così lungamente atteso, ossia il Presidente dell’Autorità Portuale Giuliano Gallanti, il Segretario Generale Massimo Provinciali, tutto il Comitato Portuale in carica e chi ha lavorato politicamente e tecnicamente affinché questo percorso arrivasse a compimento.
In tutti i passaggi che hanno portato a questo storico risultato, e a tutti i livelli amministrativi, emerge con evidenza una chiara e convinta assunzione di responsabilità da parte del Partito Democratico, forza politica che ha esercitato un’azione sempre costruttiva e matura, consapevole del livello di importanza che questo atto rappresenta, ancora di più oggi che l’approvazione definitiva del PRP apre le porte alla sottoscrizione dell’Accordo di Programma per il rilancio dell’area livornese.

E’ infatti grazie agli strumenti di programmazione ora approvati che sarà possibile procedere speditamente verso l’obiettivo della Piattaforma Europa, infrastruttura che verrà finanziata attraverso lo sforzo congiunto che metteranno in campo, insieme all’Autorità Portuale, la Regione Toscana ed il Governo nazionale.

Il Partito Democratico, con ancor maggiore convinzione, più che mai da oggi si farà carico di affermare quanto previsto da questa programmazione strategica che accompagnerà il futuro del territorio livornese aprendo la strada ad una dimensione internazionale ritrovata del Porto, attraverso la cui crescita può tornare a riprendersi l’economia di un intero territorio.

Venerdì a Roma le Istituzioni locali potranno presentarsi con un quadro definito rispetto alle rispettive competenze e questo sarà l’elemento di forza con il quale poter ottenere dal Governo il sostegno necessario al rilancio del sistema economico livornese.

Emerge con evidenza ancora una volta il ruolo fondamentale esercitato dalla Regione Toscana e dal Governatore Rossi nei confronti del nostro territorio, ed in particolare del Porto: entro fine anno saranno conclusi i lavori per la realizzazione della direttissima ferroviaria che connetterà la Darsena Toscana alla Tirrenica, opera questa finanziata in larghissima parte dalla Regione; a seguire, con lo scavalco ferroviario e la piattaforma europa, opere sulle quali la Regione ha già messo a disposizione rispettivamente 9 e 200 milioni di euro, grazie all’ulteriore contributo che arriverà dal Governo, possiamo davvero guardare al futuro con occhi nuovi, con maggior fiducia, con la certezza che il Partito Democratico livornese continuerà ad essere il principale sostenitore di questo percorso di svolta per la città e l’area livornese tutta

 

 

 

 

 

Riproduzione riservata ©