People Care convocata da Regione e Comune

Mediagallery

I lavoratori e le rappresentanze sindacali del call center di Guasticce People Care sono stati ascoltati questa mattina in Comune dai componenti della 7a commissione consiliare e dall’assessore allo sviluppo economico, Francesca Martini.
Dopo 9 anni di presenza sul territorio livornese e dopo alterne vicende nell’assetto proprietario, legate alle vicissitudini della Seat Pagine Gialle (da poco uscita da una situazone di grave crisi che l’aveva portata al Concordato), oggi i 436 dipendenti, tutti con buone qualifiche professionali, in prevalenza donne e giovani, temono per il proprio futuro lavorativo.
Infatt il 30 maggio del prossimo anno scadrà la commessa della Seat e all’orizonte non appare un piano industriale in grado di garantire l’attività del call center con lo stesso impiego di posti di lavoro.
L’assessore allo sviluppo economico del Comune di Livorno, Francesca Martini, nel garantire l’impegno del Comune a seguire gli sviluppi della situazione aziendale, ha comunicato che porterà il caso People Care già lunedi prossimo sul tavolo della Regione Toscana, all’incontro convocato dall’assessore regionale al lavoro, Gianfranco Simoncini, sulla situazione della crisi livornese.

Regione e Comune convocheranno l’azienda – Su People Care si è svolto un incontro tra l’assessore regionale a attività produttive, credito e lavoro Gianfranco Simoncini, il sindaco di Collesalvetti Lorenzo Bacci e i sindacati. Tra i risultati emersi la decisione che Regione e Comune di Collesalvetti convocheranno l’azienda per verificare le prospettive future. “L’incontro servirà per capire – dice l’assessore Simoncini – le prospettive dell’azienda soprattutto dalla metà del prossimo anno, quando dovrebbero andare a scadenza le commesse più importanti. Il nostro auspicio – e ci adopereremo per concretizzarlo – è che, visto il ruolo di Seat come committente fondamentale, possa proseguire la collaborazione con questo soggetto”.

Riproduzione riservata ©