“Open Day” all’Acquario di Livorno

di admin

Mediagallery

Il 20 maggio di ogni anno, a partire dal 2007, viene celebrata la “Giornata Europea del Mare”, istituita dalla Commissione Europea e volta a mettere in luce l’importanza degli Oceani e dei Mari nell’ecosistema globale. E proprio in occasione di quest’importante giornata, sono state presentate una serie di iniziative che interesseranno il 21 ed il 22 maggio, bambini ed adulti, aprendo le porte dell’Acquario di Livorno con la seconda edizione dell’Open Day. Un modo per festeggiare la patrona della città assieme ai cittadini e con la collaborazione dell’Associazione “Il Porto dei Piccoli” Onlus.
L’Associazione, nata nel 2005 per volontà della fondatrice Gloria Camurati, ha lo scopo di cercare di avvicinare i bambini in ospedale e le loro famiglie, alla cultura del mare, del porto e della natura, attraverso un percorso di gioco e conoscenza, guidato da operatori e volontari formati con l’obbiettivo di distrarli dalla malattia, creando situazioni di socializzazione e apprendimento.
“Il mare è un elemento che mi ha sempre trasmesso positività – ha spiegato Gloria Camurati, direttore dell’Associazione il Porto dei Piccoli – per cui a quei bambini malati che sono costretti in ospedale e non possono andarci, glielo portiamo noi con i nostri volontari assieme a tanta allegria. Durante la malattia molti piccoli pazienti rimangono indietro anche con gli studi, la nostra attività è quella di rendere ludica e divertente la cultura, parlando di biologia, scienze, ma anche musica e danza. E’ importante che si divertano imparando, in modo da non perdere la normalità”.
“E’ un’Associazione molto valida, che con il suo prezioso operato, fin da subito ha cercato di fare rete con le altre realtà presenti sul territorio – ha aggiunto il Dottor Menichincheri, direttore della Società della Salute della Zona Livornese – un aiuto irrinunciabile per il reparto di pediatria”.
“Questa collaborazione mi tocca da vicino, essendo socio e consigliere di quest’Associazione – è intervenuto Giuseppe Costa, presidente ed amministratore delegato di Costa Edutainment S.p.A., la società che gestisce l’Aquario di Livorno – in circa quattro anni dall’apertura dell’Acquario, le presenze sono cresciute rapidamente, specialmente da parte di bambini e famiglie. Questa seconda edizione degli “Open Day” è quindi ancor più speciale perché attraverso il mare ed i suoi abitanti, i piccoli hanno la possibilità, tramite i laboratori organizzati dall’Associazione, di comprendere la situazione di bambini meno fortunati, che vengono aiutati da medici, che non devono far paura ma che anzi sono loro amici”.
Nelle due giornate, sarà possibile acquistare “Il porto dei piccoli”, un libro nato dalla collaborazione fra Luisa Zappa Branduardi, moglie del celebre cantautore, con l’Associazione Onlus.La fiaba è tratta dallo spettacolo teatrale “Giorgino e l’ambulatorio sottomarino”, che racconta attraverso l’avventura metaforica del piccolo Giorgino, il percorso verso la guarigione del bambino che conosce l’esperienza della malattia, da una banale influenza ad una situazione più seria. Punto centrale della storia è far capire l’importanza della cura, trasmettendo fiducia nel personale medico.
All’interno del libro sarà possibile trovare anche quattro coupon con ingresso omaggio per ciascuna delle quattro strutture del gruppo Costa Edutainment S,p.A. (Acquario di Livorno, Acquario di Genova, Acquario di Cattolica e Acquario di Cala Gonone).
“Siamo stati molto lieti di ospitare quest’iniziativa, all’interno dei festeggiamenti per la “Giornata Europea del Mare” – ha concluso Barbara Bonciani, in rappresentanza dell’Autorità Portuale di Livorno – molte manifestazioni di questo tipo sono state promosse per avvicinare la città al porto, ma soprattutto per far conoscere questo mondo ai ragazzi e alle scuole”.
La giornata di mercoledì 21 maggio sarà riservata alle scuole, mentre quella di Santa Giulia a tutta la cittadinanza con tariffe speciali d’ingresso.
Per maggiori info: www.acquariodilivorno.it

Riproduzione riservata ©