Un’altra giornata di lotta per i 450 di People Care

Mediagallery

Nuova giornata di lotta per i lavoratori di People Care che, congiuntamente allo sciopero di 24 ore, hanno svolto un presidio davanti alla Prefettura per l’intera mattinata di venerdì 17 aprile e, nel pomeriggio, si sono confrontati in assemblea (clicca sul link in fondo all’articolo per vedere le foto della giornata a cura di Simone Lanari). “La situazione è preoccupante – dice il segretario Slc Cgil Bellandi – il Mise avrebbe dovuto convocarci la settimana dopo Pasqua per fare il punto della situazione, ma il silenzio è ancora assordante”.
I tempi sono veramente strettissimi, il 31 di maggio i 450 operatori del call center di Guasticce vedranno terminare il loro rapporto di lavoro con People Care, nonostante la disponibilità di Seat Pagine Gialle a mantenere il lavoro sul territorio “Chiediamo con forza a tutte le Istituzioni locali e al Governo – prosegue Bellandi – di lavorare affinché un nuovo operatore investa nella professionalità degli operatori di Guasticce, ormai consolidata e che rappresenta una ricchezza per il nostro territorio”. “Vogliamo confrontarci con le Istituzioni per capire qual è l’impegno della politica territoriale – conclude Bellandi – nella risoluzione di questa drammatica vertenza. Se non avremo risposte in tempi brevi convocheremo una nuova assemblea per decidere, insieme ai lavoratori, le azioni da intraprendere. La mobilitazione andrà, comunque, avanti a oltranza”.

Prosegue l’impegno della Regione per il call center di Guasticce – In una lettera indirizzata ai lavoratori del Call center People Care di Guasticce, l’assessore alle attività produttive, credito e lavoro fa sapere che non potrà partecipare, a causa di precedenti impegni, all’incontro di domani, venerdì 17 aprile. L’assessore assicura che, comunque, vi sarà occasione di illustrare l’impegno della Regione per dare una soluzione positiva alla crisi, nel corso del confronto promosso per domenica 19 aprile, alle 9.30, davanti alla sede del call center, a Guasticce.
All’incontro, oltre all’assessore, parteciperà anche il presidente della Regione. L’assessore al lavoro è, anche in questi giorni, a stretto contatto con il Ministero dello sviluppo economico per cercare di individuare nuovi soggetti imprenditoriali che possano rilevare l’attività e dare continuità al lavoro. L’auspicio è che nei prossimi giorni questi contatti possano dare sbocchi positivi e che, comunque, venga organizzato quanto prima un nuovo incontro al Ministero.

Riproduzione riservata ©