Molo Italia, ecco la draga: 13 metri in 30 giorni

Mediagallery

È giunta in porto la draga “Amazone”, della ditta Società Italiana Dragaggi spa, Sidra. A partire dal 6 dicembre comincerà a dragare i fondali del Lato Nord del Molo Italia, portandoli, in 30 giorni circa, ad una profondità di 13 metri. «I lavori di escavo – ha dichiarato il dirigente sicurezza e ambiente dell’Authority, Giovanni Motta – saranno eseguiti senza soluzione di continuità, 24 ore su 24, festivi compresi. In tutto verranno dragati 430 mila metri cubi di materiale, che verranno conferiti in parte nella prima, in parte nella seconda vasca di colmata».
Il trasferimento di fanghi, sabbia e rocce dal Molo Italia alle vasche di contenimento avverrà grazie ad un tubo adagiato sul canale di accesso. È lungo 300 metri, ha un diametro di un metro e attraversa tutto il porto.
La draga, 100 metri di lunghezza e 20 di larghezza, ha un motore diesel ad elevata potenza, è dotata di un sistema di escavo in grado di frantumare e aspirare materiali di diversa natura, dal fango alle rocce compatte, e di refluirli tramite tubazioni sino a distanze di 4 km. La portata del dragaggio può arrivare sino a 30 mila metri cubi al giorno. I lavori, che saranno effettuati dalla società Sidra, termineranno, presumibilmente, all’inizio di gennaio.

Riproduzione riservata ©