Imprese, nel 2015 chiuse 164 attività e aperte 120. Corso auto-imprenditorialità: ecco come iscriversi

Il direttore di Confesercenti: "Se non fosse per i 40 ambulanti che hanno deciso di aprire, il divario sarebbe stato ancora più ampio e negativo”

Mediagallery

di Filippo Ciapini

“Orizzonte Impresa”. E’ questo il titolo che Cescot Formazione in Atscon Scuola Italiana Turismo Srl e Confesercenti Provinciale di Livorno, hanno dato al nuovo progetto, presentato alla stampa nella sede di Confesercenti, a sostegno dell’auto-imprenditorialità e rivolto ai giovani disoccupati dai 19 ai 29 anni (clicca sul link in fondo all’articolo per consultare e scaricare il bando). “Questo Progetto  – spiega Camilla Bonelli, direttore Cescot Formazione – si estende in tutta la provincia di Livorno, ci saranno 12 posti a Livorno, 8 a Cecina, 6 a Piombino e 4 a Portoferraio, di questi 30 posti il 60% sarà riservato alle donne. Il percorso ha come obbiettivo quello di far acquisire delle competenze necessarie per poter avviare un progetto d’impresa e un lavoro autonomo attraverso consulenze e corsi di formazione”.
Delle 80 ore totali di corso, il 50% di queste verrà impiegato nella consulenza individuale dove consulenti dei  vari settori , ognuno in base alla necessità specifica, seguiranno per un anno intero i partecipanti. Inoltre per i 12 mesi successivi , i ragazzi verranno aiutati attraverso sportelli informativi.
“Noi come come Confesercenti siamo veramente soddisfatti – aggiunge Alessandro Ciapini, direttore della Confesercenti Provinciale di Livorno, fino a qualche anno fa si faceva l’imprenditore per scelta, c’erano i famosi “ragazzi di bottega”, adesso un giovane fa impresa per necessità.  Molte volte questo fare impresa per necessità va di pari passo con l’improvvisazione. Infatti, oggi , un’impresa ha una durata di 2-3 anni contro i 15 di qualche tempo fa“.
Durante la conferenza, inoltre, è emerso che, mentre le attività chiudono, soprattutto quelle relative al commercio al dettaglio, quelle che sono in continua espansione sono  le attività relative al commercio ambulante.
“Nel 2015 ci sono state 164 cessazioni di impresa e 120 inizi; se non fosse per i 40 ambulanti che hanno deciso di aprire, il divario sarebbe stato ancora più ampio e negativo” conclude il direttore.
Alla conferenza stampa ha anche partecipato l’assessore regionale all’istruzione e alla formazione Cristina Grieco, che prima si è complimentata per la validità del progetto e poi ha voluto lanciare un appello ai giovani imprenditori: “In questo momento di difficoltà sarebbe un peccato non sfruttare questa occasione. Spero che ci sia una buona risposta e so che chi si presenterà sarà motivato nell’avere un ruolo di protagonismo nella propria attività”. Le iscrizioni termineranno il 14 marzo e il 17 ci sarà la selezione. Per iscriversi è necessario scaricare la Domanda di Partecipazione sul sito della provincia di Livorno (www.provincia.livorno.it) e presentarsi presso le sedi delle agenzie dal 8/02/2016 fino al 14/03/16. Per ulteriori informazioni visitare il sito della provincia di Livorno e il sito dell’agenzia www.cescotformazione.it .

Riproduzione riservata ©