Grande successo al torneo “Cinquantennale Banca Cras”

Policras Sovicille, Valarbia Calcio, Follonica 1945, Green Team Chianciano, Ribolla e Polisportiva Palazzaccio Cecina: 90 giovanissimi in campo

Mediagallery

Proseguono gli eventi in occasione del cinquantennale di Banca Cras e a giugno sarà la volta dello sport. Sei squadre della categoria “piccoli amici” in rappresentanza dei territori di competenza della Banca si sono sfidati in un torneo non competitivo con gironi all’ Italiana: Policras Sovicille, Valarbia Calcio, Usd Follonica 1945, Green Team Chianciano, Polisportiva Palazzaccio Cecina e Ribolla Asd si sono incontrati sul terreno del campo sportivo Giuseppe Capelli di San Rocco a Pilli (Siena) per tutto il giorno di domenica 1 giugno. I piccoli atleti sono stati ospiti della Banca con i loro familiari e le società sportive anche per il pranzo, organizzato dalla Policras per 300 persone. Banca Cras ha sempre sostenuto lo sport nelle proprie aree di competenza, valorizzando in modo particolare le attività rivolte ai giovani: ne sono testimonianza tangibile le molte società sportive sponsorizzate nonché realtà importanti come la Policras e la Polisportiva Comunale Cras che portano il nome della Banca.
“Per noi lo sport rappresenta componenti culturali, umane e sociali – ha dichiarato il presidente di Banca Cras Florio Faccendi -. Attraverso le dinamiche della convivenza, il piacere della condivisione e il sapore della sana competizione i giovani hanno un mezzo privilegiato di formazione non solo fisica ma anche personale e sociale. Il Torneo “Cinquantennale Banca Cras” vuole essere un esempio di come la nostra cooperativa di credito possa essere il fil rouge che unisce le aree ed i soggetti con cui condividiamo obiettivi di valorizzazione del territorio e dei valori umani di cui le nostre terre sono ricche”.
Un torneo il cui vero vincitore è stato lo sport che ha messo quasi cento giovanissimi atleti di tutta la Toscana e le loro famiglie: un’occasione per far incontrare società sportive geograficamente lontane ma tutte molto attente al settore giovanile.

Riproduzione riservata ©