Guasticce, General Electric sbarca e assume

Mediagallery

General Electric Oil & Gas ha annunciato venerdì 23 gennaio, alla presenza del presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, un importante piano di sviluppo strategico del centro logistico di Guasticce (nella foto di Etienne, tratta da Wikimedia Commons)  dove vengono svolte le attività di logistica legate al business del Turbomachinery Solutions di General Electric Oil & Gas.

 Investimenti e assunzioni – Gli investimenti sul sito, garantiti da GE Oil & Gas e realizzati da BCube, porteranno già entro quest’anno ad un ampliamento dei volumi dei materiali gestiti, che si stima passerà da 40 mila (dato 2014) a 60 mila tonnellate, degli spazi dedicati all’imballaggio e allo stoccaggio delle merci, con un incremento rispettivamente di circa il 25% e il 15% e delle merci spedite, che raddoppieranno. Per supportare questo progetto di ampliamento di ampio respiro, BCube, che ha realizzato il sito per supportare General Electric Oil & Gas, prevede di assumere nuovi addetti nel corso del 2015, grazie all’incremento delle attività attualmente gestite come partner per la logistica di GE Oil & Gas.

Il presidente Rossi:  “Livorno diventa uno degli hub più importanti” – “Il progetto che viene presentato oggi – ha detto il Presidente Enrico Rossi – promette di rendere la zona di Livorno uno degli hub italiani più importanti per la logistica, può trasformarsi in un volano per lo sviluppo dell’intera area e può avere importanti ricadute positive in termini occupazionali. Si tratta di uno dei più significativi e recenti segnali di vitalità del porto labronico. Un segnale al quale vanno affiancati i lavori di escavo, di illuminazione del canale di accesso e di realizzazione di una vera e propria stazione ferroviaria all’interno dello scalo, che permetterà a Livorno di essere l’unico porto italiano senza rottura di carico, con i container direttamente avviati sulla rete ferroviaria e che rappresenterà un grande vantaggio competitivo”.

Lorenzo Bacci: “Giornata storica” – “Si chiude una giornata storica – ha commentato Lorenzo Bacci –  che rappresenta la migliore premessa possibile al progetto per il rilancio dell’economia livornese: da un lato la più grande nave‪ ‎portacontainer‬ mai entrata in Porto, dall’altro il colosso multinazionale‪ ‎GeneralElectric‬ che sbarca all’Interporto e, infine, l’allargamento della circoscrizione portuale di Livorno al Comune di ‪‎Collesalvetti‬ che configura nuove prospettive di sviluppo per il sistema portuale tutto. Ringrazio gli amici del Circolo PD Colline per avermi dato modo di condividere con loro la parte finale di questa intensa e proficua giornata con la voglia di far ripartire il PD Livorno dalle questioni concrete che, come nel caso di quelle sopra elencate, possono costituire una solida base sulla quale innestare le potenzialità derivanti dal lavoro che stiamo facendo sull’‎AccordoPerLivorno”‬.

Una crescita esponenziale dal 2001 – Il polo di Guasticce a partire dal 2001 ha conosciuto un’importante crescita, divenendo negli anni l’unica  piattaforma di GE Oil & Gas in Italia dedicata alle attività logistiche correlate al settore dell’oil & gas. Il Presidente del Nuovo Pignone, azienda capofila del gruppo GE Oil & Gas, Massimo Messeri, intervenendo oggi a Guasticce all’evento di presentazione del polo logisitico, ha commentato: “È con orgoglio che presentiamo oggi questo progetto che, grazie al ricorso a professionalità qualificate e tecnologia avanzata, ci consente di realizzare un polo “best in class” nell’ambito della logistica”. Ha voluto sottolineare, inoltre, come “con questo programma di sviluppo di Guasticce diamo ulteriore forza al triangolo dell’eccellenza produttiva, che vede negli impianti di Firenze e Massa gli altri due poli protagonisti. Il nostro profondo legame con il territorio e con il suo sviluppo si arricchisce oggi di un nuovo importante tassello, che contribuirà di certo a renderci ancora più competitivi sui mercati internazionali grazie all’eccellenza Made in Italy”.

Nel polo di Guasticce, a testimonianza di come la logistica giochi un ruolo strategico per GE Oil & Gas, tutto è teso a garantire la massima efficienza verso i clienti dell’azienda, tra cui figurano i maggiori operatori mondiali del settore petrolifero. “Il connubio tra l’ottimizzazione degli spazi e l’utilizzo delle ultime  tecnologie applicate alla logistica consentirà un aumento complessivo della capacità del sito mentre l’uso congiunto di QR code, reti wi-fi e dispositivi portatili permetterà la gestione in tempo reale di tutto lo spettro dei processi logistici, dall’imballo alle spedizioni, dallo stoccaggio alla quarantena”, ha affermato Lorenzo Romagnoli, Direttore Logistica GE Oil & Gas – Nuovo Pignone.

“Il polo di Guasticce è ragione di grande orgoglio per BCube, non solo per gli enormi sviluppi realizzati su questo sito, ma anche perché testimonia la relazione di lunga data con Nuovo Pignone e General Electric, iniziata negli anni ’80 in Italia e proseguita con successo anche in ambito internazionale. E’ un caso esemplare dell’approccio di BCUBE, teso a realizzare partnership durature con i propri clienti, con risultati di eccellenza”, ha affermato Piero Carlo Bonzano, Presidente di Bcube.

 

 

Riproduzione riservata ©