Darsena Europa: pioggia di milioni

Mediagallery

Conferme importanti, nell’incontro a Roma, sull’accordo di programma per il rilancio di Livorno e della sua costa. Nel corso della prossima settimana il Governo farà conoscere l’entità del suo impegno finanziario per la realizzazione della Darsena Europa – risorse che si aggiungeranno ai 200 milioni della Regione e agli altri 200 dell’Autorità portuale – ed anche per lo scavalco porto-interporto l’impegno dell’esecutivo nazionale è a trovare le risorse necessarie per completeare l’opera, che già può contare su 9 milioni di finanziamenti regionali. E’ quanto emerso dall’incontro che si è svolto oggi presso la sede del Ministero dello sviluppo economico, ad al quale hanno partecipato, insieme al viceministro Caludio De Vincenti, il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, l’assessore alle attività produttive, Gianfranco Simoncini, il sindaco di Livorno, Filippo Nogarin, il presidente della Provincia, Alessandro Franchi, e il sindaco di Collesalvetti, Lorenzo Bacci.
Sono stati risolti anche i problemi tecnici relativi al dragaggio del porto labronico: è stato chiarito che non sarà necessario procedere a operazioni di bonifica dei materiali di escavo, che saranno comunque trattati in maniera adeguata.
La Regione, per voce del presidente Rossi e dell’assessore Simoncini, ha confermato l’impegno finanziario per incentivi alle aziende (10 milioni) e per un polo tecnologico nelle area ex Trw (5 milioni). Il viceministro De Vincenti ha inoltre preso l’impegno di proporre al ministro Federica Guidi il riconoscimento anche per Livorno dello stato di area di crisi complessa, fermo restando che se anche tale riconoscimento non vi fosse, sarebbe comunque possibile attingere alle risorse della legge 181 sulla reindustrializzazione per attivare interventi di investimento. “Sono convinto che oggi abbiamo fatto un passo avanti decisivo per il futuro di Livorno – commenta il presidente Rossi-. Attorno al’obiettivo del rilancio della città e del suo territorio si è registrata una convergenza positiva di tutte le istituzioni coinvolte. Il mio auspicio è che si arrivi in tempi rapidi alla firma del’accordo”.

Riproduzione riservata ©