Il progetto di Confindustria lo vince la scuola Marco Polo

Mediagallery

 

di Dario Fantozzi

È l’Isis Marco Polo – Cattaneo il vincitore del contest fra le scuole della provincia di Livorno: latuaideadimpresa. Progetto formativo di Confindustria Livorno coordinato sul territorio dal gruppo dei giovani imprenditori di Confindustria Livorno e sostenuto da Fondazione Livorno, Banca CR Firenze e dalla Camera di Commercio di Livorno. Il progetto, che ha visto il coinvolgimento di tre Istituti Scolastici Superiori della Provincia (IIS Vespucci/Colombo e Iti Galilei di Livorno e ISIS Marco Polo/Cattaneo di Cecina) per un totale di 75 studenti, è basato sull’uso di strumenti innovativi, dai video al web, per stimolare l’educazione all’auto-imprenditorialità degli studenti e, contestualmente, arricchire l’offerta formativa scolastica dei valori tipici della cultura di impresa.
Tramite un concorso a premi per “idee imprenditoriali” sulla piattaforma web latuaideadimpresa.it, il progetto ha avuto l’obiettivo di favorire il confronto tra giovani studenti, insegnanti e imprenditori incrementando il dialogo e l’interazione sul tema della cultura d’impresa e incentivare lo start up d’impresa, trasformandolo in materia di studio nelle scuole per stimolare i potenziali imprenditori di domani.
I gruppi di studenti coinvolti hanno pensato e lavorato alla propria idea di impresa redigendo un business plan e realizzando un video che racconta l’idea imprenditoriale inseriti sul portale http://www.latuaideadimpresa.it/www.latuaideadimpresa.it , tramite il quale sono stati valutati e votati da 10 imprenditori livornesi. L’idea vincente è risultata quella proposta dalla 3^ Liceo artistico dell’ Isis Marco Polo/Cattaneo di Cecina dal titolo “Trames” che consiste nell’ideazione di campagne pubblicitarie, nonché design di strutture e di spazi espositivi per la comunicazione e la valorizzazione del territorio. Il secondo progetto classificato è EASY SYNC della 4° A elettronica dell’ITI Galilei e l’idea d’impresa verte sulla realizzazione di un particolare dispositivo tecnologico e versatile denominato “localizzatore Easy Sync” wireless con luce e suono opzionale per agevolare la ricerca di piccoli oggetti all’interno di borse e cartelle.
Il terzo progetto classificato è Joint Buisness della 5° Igea dell’Iis Vespucci/Colombo che prevede la progettazione, la produzione e la vendita di un knotless ossia un braccialetto in stoffa o in pelle di riutilizzo porta auricolari, con l’obiettivo di evitare la formazione dei nodi.
“E’ giusto – sostiene Ricci- stimolare le giovani menti alla creazione d’impresa, fare impresa rappresenta, infatti, un’opportunità concreta per il futuro dei nostri giovani. Per questo abbiamo rinnovato il nostro impegno a favore di un progetto che permette agli studenti di sperimentare sul campo, grazie alla collaborazione attiva degli imprenditori, cosa significhi lavorare in proprio in termini di preparazione, impegno e dedizione”.
La premiazione avvenuta nell’auditorium multimediale della sede di Confindustria Livorno, con la presenza del direttore dell’associazione degli industriali livornesi U. Paoletti, la dottoressa P.Gozzuti della Luiss, S.Evangelisti presidente del gruppo giovani imprenditori di Confindustria, F.Turio della Banca CR Firenze e F.Peccianti numero uno del Frantoi Toscano.
Gli imprenditori livornesi che hanno votato, giudicato i business plan e i video di presentazione, sono in ordine alfabetico: Marco Baggiani– Franchi Trasporti S.r.l., Nedo Bertini – C.i.m.e. S.r.l., Diana Bettini – Explokimi S.r.l., Maurizio Bozzi – Bozzi Spa, Saverio Evengelista  – Tonic S.r.l., Simone Genovesi – Uplink Web Agency S.r.l., Sandra Marra  – Datacom Informatica Snc, Annalisa Morelli  – So.In.g. Strutture e Ambiente S.r.l., Riccardo Panebianco  – Express Agency S.r.l., Stefano Santalena – Hallite Italia S.r.l..

Riproduzione riservata ©