Call Center Guasticce: 450 in bilico dal 2015

Mediagallery

Un nuovo incontro sulla situazione di crisi della People Care di Guasticce si terrà a Firenze il prossimo 29 dicembre, alle 10. La riunione è stata convocata dall’assessore a lavoro e attività produttive, Gianfranco Simoncini, che ha subito accolto la richiesta avanzata dalle organizzazioni sindacali. Invitate anche le istituzioni interessate: Provincia di Livorno e Comuni di Collesalvetti e Livorno.
In bilico ci sono altri 450 posti di lavoro dopo che la commessa di Seat Pagine Gialle è andata persa. L’assessore tenterà il tutto per tutto per capire la situazione ma il rischio chiaro ed evidente è che si ripeta un’altra “Trw”. Tra i lavoratori del call centere ben 360 sono quelli a tempo indeterminato e il resto con contratto a scadenza. La preoccupazione di lavoratori e sindacati che già da fine gennaio, o nei primi giorni di febbraio, possano arrivare le lettere di licenziamento. E questo sarebbe un’altra sconfitta per il territorio livornese che vedrebbe andar via un altro polo occupazionale.
Il sindaco Lorenzo Bacci: “Lotteremo al fianco dei lavoratori” –  “Mentre ci stiamo predisponendo d’intesa con Regione e Governo a creare le condizioni per la definizione di un accordo per il rilancio del sistema livornese – spiega in un comunicato stampa il sindaco di Collesalvetti Lorenzo Bacci-  continuano ad arrivare segnali preoccupanti per il futuro del nostro territorio. Il 23 dicembre sono state convocate dall’azienda PeolpeCare‬ le rappresentanze sindacali dei lavoratori. Un incontro che arriva l’antivigilia di Natale, quando già ne era previsto uno i primi giorni del 2015. Logico che i lavoratori siano preoccupati. E noi con loro. Sia chiaro che non staremo a guardare né nei confronti di chi oggi ha la diretta responsabilità diretta di questi lavoratori, né di chi, dieci anni fa, è stato accolto con la massima apertura sul nostro territorio: ossia Seat‬. D’intesa con le altre istituzioni ci muoveremo in modo compatto per lottare a fianco dei lavoratori del call center di Guasticce, a partire dall’incontro convocato in Regione dell’Assessore Simoncini per il prossimo 29 dicembre. E, proprio nella giornata del 23 dicembre, riceveremo una delegazione di lavoratori del call center in Consiglio Comunale.
Lo scorso 11 dicembre – conclude Bacci – in occasione del primo incontro che si è tenuto a Roma sull’accordo per Livorno, avevo già posto all’attenzione del tavolo che i segnali che stavano arrivando ai lavoratori da Torino erano tutt’altro che rassicuranti.  Nell’incontro di aggiornamento che si terrà oggi a Firenze sul tavolo regionale, ribadirò la necessità di muoversi tutti compattamente affinché vengano richiamare alle proprie responsabilità Seat e People Care, garantendo come istituzioni la massima disponibilità nel coordinare qualsiasi percorso che traguardi come unico fine il mantenimento dell’attività produttiva sul nostro territorio.”

 

Riproduzione riservata ©