Assunzioni in Authority: i nomi dei 2355 ammessi

Mediagallery

Il concorso per la copertura di 11 posti vacanti è giunto al primo giro di boa. Si è infatti conclusa la primissima fase che ha consentito alla società Quanta Agenzia per il lavoro Spa di esaminare i curricula di ben 3632 candidati (clicca qui per scoprire i nomi degli ammessi). Tanti sono stati coloro che hanno presentato domanda per entrare, a tempo pieno e indeterminato, nell’organico dell’Autorità Portuale. Dopo un attento esame dei Cv e dei requisiti richiesti per ciascuna figura professionale nel bando pubblicato a dicembre, sono stati ammessi alla fase di preselezione in 2355. In particolare, per la Direzione Amministrativa e Risorse Umane, nella quale si ricercano tre figure professionali, sono risultate idonee 32 persone per il profilo A1 (Quadro A); 40 per il profilo A2 (2° livello) e 348 per il profilo A3 (3° livello). Numerosi anche i candidati che hanno fatto domanda per coprire due posti nella Direzione Demanio, Patrimonio e Lavoro Portuale: per il profilo B1(quadro A) hanno presentato domanda 91 persone, 39 sono risultate idonee, mentre per il profilo B2 hanno manifestato il proprio interesse 660 unità, in 589 sono stati ammessi. Per la segreteria, due le figure professionali ricercate, un 3° e un 4° livello, hanno avuto il via libera dalla società Quanta rispettivamente 1013 e 39 persone (in totale, hanno presentato domanda 1194 unità per il profilo E1 e 625 per il profilo E2). Nella Direzione Sviluppo e Innovazione, per la quale si cercano due figure, un 2° e un 3° livello (profili C1 e C2), sono stati ammessi a concorrere alla fase di preselezione rispettivamente 13 e 226 persone, mentre in 16 concorreranno per un posto all’Ufficio di Piano Regolatore (profilo D1:2° livello). Tranne che per il profilo C1 e D1, per i quali gli idonei, che sono meno di venti, accederanno immediatamente alla seconda fase di selezione, quella dei colloqui, tutti gli altri dovranno sostenere, tra l’8 e il 10 aprile, al Terminal Crociere della società Porto di Livorno 2000, Piazzale dei Marmi, 57123, una prova di preselezione consistente in un test a risposta multipla con 50 quesiti, di cui 35 specifici e riguardanti le materie di ogni singolo profilo professionale ricercato e 15 psicoattitudinali e di cultura generale. Saranno ritenuti idonei solo i primi venti candidati ed i pari merito con il ventesimo di ogni singolo profilo professionale.
I candidati ammessi accederanno alla seconda fase della selezione, curata direttamente dall’Autorità Portuale. Saranno le singole commissioni esaminatrici, nominate dall’Authority, a svolgere i colloqui tecnico-motivazionali con i venti candidati di ogni singolo profilo professionale.

 

Riproduzione riservata ©