Al via “Alice e il Natale delle Meraviglie” in Fortezza

Lo spettacolo, a ingresso gratuito, sarà una rivisitazione in chiave natalizia del celebre classico di Lewis Carrol

Mediagallery

di Filippo Ciapini

Dopo “Natale alla corte del Granduca” e “Peter Pan e il sogno di Natale”, in occasione della terza edizione del “Natale in Fortezza”, arriva il 18, 19 e 20 dicembre in Fortezza Vecchia “Alice e il Natale delle Meraviglie“. Lo spettacolo – organizzato da Porto di Livorno 2000 insieme al Comune di Livorno e alla Camera di Commercio e presentato in conferenza stampa negli uffici della società organizzatrice – sarà una rivisitazione in chiave natalizia del celebre classico di Lewis Carroll. “E’ stato l’anno di Alice – spiega Massimo Provinciali, Presidente di Porto di Livorno  2000 e Segretario dell’Autorità Portuale – dopo il successo ottenuto sia in Italia che all’Estero con Alice in Tuscany (presentato al Roma Web Festival e a Miami ndr), abbiamo pensato di unire i personaggi di Alice nel paese delle meraviglie e Babbo Natale”. L’ingresso sarà completamente gratuito. Gli orari: venerdì 18 dicembre 15,30-19,30. Sabato 19 e domenica 20 dicembre 10-13 e 15-19,30.
alice1
 “Il fatto che sia gratuito non deve assolutamente dare l’idea di un evento di secondo piano”, ha sottolineato Pierluigi Giuntoli, segretario generale della Camera di Commercio.
Lo spettacolo si svolgerà in modo tale da coinvolgere attivamente il pubblico presente, soprattutto i bambini. Gli spettatori che vorranno assistere alla rappresentazione, infatti, dovranno fare un “viaggio” all’interno della Fortezza seguendo un percorso specifico a tappe : ogni “tappa” corrisponderà ad un atto diverso della storia. Per l’occasione, in contemporanea con lo spettacolo, sarà aperto anche il Port Center, visitabile anch’esso gratuitamente venerdì 18 dalle 15 alle 19 e durante il weekend, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19 per far sì che “coloro che non vivono di porto possano conoscere meglio il porto”. “L’ingresso sarà unico e dalla porta principale mentre, per garantire un maggior sicurezza le uscite saranno due e comunicate in anticipo. Per le persone in coda? Niente paura! Quest’anno ci sarà un piccolo intrattenimento in fila da parte dell’associazione dei clown “Libecciati“. “Vogliamo bissare il successo dell’anno scorso dove hanno partecipato 5000 persone” conclude Massimo Provinciali.

Apertura straordinaria del Port Center (18-20 dicembre) –  Il 18, 19 e 20 dicembre in occasione della festa “Alice e il Natale delle Meraviglie”, terza edizione del “Natale in Fortezza”, organizzata da Porto 2000 in collaborazione con l’Autorità Portuale, il Port Center di Livorno aprirà in via straordinaria per permettere a grandi e a piccini di conoscere da vicino il porto, la più importante realtà economica del territorio. Venerdì dalle 15 alle 19, e durante il weekend, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19, sia il sabato che la domenica, sarà infatti possibile entrare gratuitamente nella Palazzina del Capitano e visitare, al secondo piano, il moderno e iper tecnologico centro didattico dedicato allo scalo labronico, alla sua storia, ai suoi mestieri e ai suoi traffici. Ad attendere i visitatori importanti strumenti tecnologici che renderanno divertente l’avventurosa scoperta del porto: dallo schermo a scorrimento con cui si possono di volta in volta conoscere in dettaglio i vari soggetti operanti all’interno del porto, alla “live map” posta al centro dello spazio espositivo, su cui sarà possibile consultare i dati aggiornati relativi alle singole navi; dai multiproiettori controllabili a distanza agli oggetti “narranti”, ognuno scelto per esemplificare le diverse categorie merceologiche di cui si vuole raccontare provenienza, modalità di stoccaggio, condizioni di trasporto e volumi. Il Port Center, inaugurato lo scorso 3 novembre, è un concentrato di tecnologia ed è diretta espressione del progetto Porto Aperto, avviato dall’Autorità Portuale e nato otto anni fa per favorire l’integrazione tra i cittadini e la realtà portuale. Assieme al Museo dedicato alle imbarcazioni storiche della città dei Quattro Mori, presso l’ex Magazzino Collettame delle Ferrovia, il Port Center rappresenta il completamento di un percorso espositivo che permette oggi a Livorno di comunicare, e di fare in larga parte scoprire, non solo i valori materiali (hard values) del sistema portuale, ossia le strutture, i mezzi, le infrastrutture, ma anche i valori immateriali (soft values), ossia i saperi operativi, le professionalità e le tradizioni tuttora vive delle imprese e dei lavoratori portuali. Buona visita!

Riproduzione riservata ©