M5s, in sede la targa dell’impresa “a futura memoria”. Sul muro spunta la scritta (a favore) “Nogarin fedayn”

Mediagallery

Questa mattina, martedì 10 giugno, i militanti del Movimento hanno esposto un cartellone all’ingresso della loro sede di piazza XX Settembre. Una sorta di lapide commemorativa fai-da-te vergata con pennarello nero “a futura memoria dell’impresa”, sottolineano i sostenitori di Filippo Nogarin
Questo il testo
“8 giugno 2014. Un manipolo di arditi patrioti fiancheggiati da forze amiche sprezzanti del pericolo affondarono a mani nude la corazzata Pd che navigava da anni nelle acque torbide di Livorno. A perenne memoria, i livornesi saggi posero”.
Due ore dopo l’elezione di Nogarin invece, quindi intorno alle 3 di domenica notte, sul muro di viale Nazario Sauro, all’angolo con via Goito,  è comparsa la scritta, in stampatello fatta con uno spray blu scuro, “Nogarin Fedayn”. Dopo le valutazioni fatte dalla polizia, è emerso che la scritta, che si trova non a caso vicino allo stadio, è a sostegno del neosindaco in quanto richiama un gruppo ultrà storico della curva amaranto.
A dare l’allarme sono stati alcuni cittadini di passaggio in zona nella notte. Il caso è seguito dalla polizia.

Riproduzione riservata ©