“Festa Rossa” all’Arena Astra. Programma

Mediagallery

di Virginia Pedani

A partire da giovedì 3 settembre fino a domenica 8 settembre, presso il circolo Arci “Arena Astra” di Livorno,
si svolgerà la “Festa Rossa 2015” organizzata dal partito Rifondazione Comunista della città. Si prospettano quattro
giornate molto interessanti all’insegna del dibattito e del confronto, “per dare nuovamente – come sottolinea Francesco Renda (PRC Livorno) – alla popolazione livornese la coscienza e la consapevolezza di cosa vuol dire essere un cittadino attivo e interessato alla politica”. Saranno presenti durante tutta la festa ospiti e relatori di fama internazionale e non, per dare un contributo e fornire un’analisi delle principali tematiche che verranno affrontate durante la manifestazione.

Questi saranno gli argomenti e i dibattiti principali:
Giovedi 3 settembre, ore 18, “Lo stesso amore,gli stessi diritti,lo stesso SI! ” tematiche LGBT con la presenza e la partecipazione di Luca Mazzinghi (Presidente Arcigay provinciale di Livorno), Stella Sorgente(Vicesindaco e assessore pari opportunità Comune di Livorno), Francesco Renda (PRC Livorno) e molti altri personaggi di spicco.
Alle ore 21 si aprirà l’area dibattiti con una tematica fondamentale per la nostra città: “Riforma dei porti; quali prospettive per la portualità italiana? Il ruolo di Livorno nell’economia toscana e nazionale al riguardo”. Quella sera saranno presenti Filippo Nogarin (Sindaco di Livorno-Presidente Anci Porti), Mario Sommariva (Segretario Generale Autorità Portuale di Trieste), Marco Dalli (Presidente Associazione Nazionale delle Compagnie e Imprese portuali), Andrea Raspanti(Capogruppo di Buongiorno Livorno,Comune di Livorno).
Nella giornata di venerdì 4 settembre, sempre alle ore 18, verrà affrontato il tema dell’ “Emergenza sociale livornese” come la perdita del lavoro,la perdita della casa sempre più frequente tra i cittadini. Sarà presente Salvatore Allocca (PRC, ex assessore regionale Welfare e politiche per la casa). Alle ore 21 all’interno dell’area dibattito verrà discussa e commentata la relazione fra la crisi del capitalismo e la genesi dei conflitti che sono attualmente presenti a livello mondiale. Ospite d’eccezione Vladimiro Giacchè, noto economista a livello internazionale.
La giornata di sabato 5 settembre invece, sarà dedicata alle tematiche del lavoro,in particolare alla Raffineria Eni di Stagno che non si trova in un bel periodo: per l’occasione sarà presente Alberto Benedetti(PRC Collesalvetti) e le varie rappresentanze FILTCEM CGIL e RSU del coordinamento delle ditte appaltatici dell’ENI. Alle ore 21 verranno affrontate le tematiche del “Job Act” con le varie conseguenze e l’abominio normativo che questo provvedimento ha prodotto. Saranno presenti per l’occasione Piergiovanni Alleva(giuslavorista,consiglio regionale Emilia Romagna) e Maurizio Brotini(Segreteria regionale CGIL).
L’ultima giornata, la giornata di domenica 8 settembre, verterà su un dibattito conclusivo ma di estrema importanza che va a riflettere l’attuale situazione politica italiana, con il progressivo distaccamento degli elettori dalla casta che governa il paese: “Quale sinistra senza un partito comunista?”. La Sinistra è sempre più assente nel ruolo che dovrebbe ricoprire ed è diventata soltanto un’etichetta che la divide dalla destra, vuota di contenuto e di ideologia; è necessario perciò un rinnovamento della società. Introducono Mauro Grassi e Antonio Parenti(PRC Livorno). Il programma della festa è stato inviato alle varie forze politiche, con la speranza che questo evento rappresenti un’occasione di vera partecipazione, confronto e riflessione che sempre più manca alla comunità livornese.

Riproduzione riservata ©