Stravince Renzi anche in città (70,25%). Ad Antignano il record di voti (77,7). Tutti i risultati. 13.386 livornesi alle urne

In città il neo segretario Pd è stato votato da 9.687 livornesi su 13836 votanti totali. Ad Antignano il record di consensi (77,7%). Tensione al circolo Pd Colline dove si è presentato per il voto un noto esponente della destra cittadina conosciuto come "Er Pecora"

Mediagallery

I RISULTATI SEGGIO PER SEGGIO IN CITTA’ 

Stravince Matteo Renzi, in Italia (dove tocca quasi il 70%), e a Livorno. Alle 22,32 è terminato lo scrutinio anche delle urne livornesi. I risultati parlano chiaro: 9.687 i voti per il primo cittadino (pari al 70,25%) contro i 2.582 di Cuperlo  (18,72%) e i 1.529 per Civati (11,09%) per un totale di 13836 votanti. 69,75% a Colle (1.319 voti).
Percentuali bulgare anche  se guardiamo alla provincia di Livorno. Votanti definitivi: 23.382. Renzi 72,72% (16.949 voti), Cuperlo 16,80% Civati 10,52%. Nello specifico 75,52% a Rosignano (2.708), 79,09% a Cecina (2.009), 81,94% a Bibbona (354), 82,25% a Castagneto (848), 63,16% in Capraia (24 voti).
Dando uno sguardo ai vari seggi in città si scopre poi che la roccaforte è fra Fabbricotti e quartieri sud. Alla Rosa si attesta al 74,6%, a Ardenza 73,6%, a Montenero oltre il 76%. Ad Antignano il record di voti: 77,7 %. A san Jacopo Renzi è al 75,5%, a Fabbricotti sfiora il 77%.  Resta al di sotto del 60% in appena tre dei 22 seggi a Livorno città (e in nessuno dei sette di Colle). A Salviano raggiunge il 59,7%, a Shangai prende il 57,1% e a San Marco Pontino non va oltre il 52,2%, il peggior risultato dell’intera federazione.

IL VOTO IN TOSCANA

FIRENZE: Renzi 78,1%, Cuperlo 11%, Civati 10,9%

LIVORNO: Renzi 72,7, Cuperlo 16,7, Civati 10,6

VAL DI CORNIA: Renzi 72,3, Cuperlo 19,9, Civati 7,8

VERSILIA-VIAREGGIO: Renzi 76,4, Cuperlo 12,2, Civati 11,4

PISA: Renzi 73,5, Cuperlo 15,1, Civati 11,4

PISTOIA: Renzi 83,6, Cuperlo 8,1, Civati 8,2

SIENA: Renzi 79,8, Cuperlo 9,8, Civati 10,4

GROSSETO: Renzi 78,9, Cuperlo 10,2, Civati 10,9

PRATO: Renzi 82,9, Cuperlo 7,7, Civati 9,4

MASSA CARRARA: Renzi 62,5, Cuperlo 24,8, Civati 12,7

LUCCA: Renzi 83,1, Cuperlo 7,7, Civati 9,2

EMPOLESE-VALDELSA: Renzi 85,4, Cuperlo 7,9, Civati 6,7

AREZZO: Renzi 82,3, Cuperlo 8,4, Civati 9,3

Gli auguri di Marco Ruggeri, capogruppo Pd Regione Toscana – “Dai dati appare evidente che Matteo Renzi è stato eletto nuovo segretario del PD. A lui i miei migliori auguri di buon lavoro. Con oggi, e con una grande festa di partecipazione, si chiude il congresso. Adesso il segretario è anche il mio segretario, avrà il compito di guidare un partito con grandi potenzialità, che però ha bisogno di chiudere la stagione delle liti e aprire quella della collaborazione per parlare un po’ meno a sè stesso, e un po’ più all’Italia. Un ringraziamento a Pippo Civati e Gianni Cuperlo, perché hanno arricchito il partito di idee e spero continuino a farlo. A Gianni che ho votato convintamente, il mio ringraziamento va anche per aver dato dignità e contenuti ad un’idea moderna di sinistra, senza la quale il PD non sarebbe il PD. Non dimentichiamoci che vale anche l’inverso, ovvero che senza il Pd viene meno quell’idea moderna di sinistra per cui anche oggi così tanti cittadini hanno voluto partecipare e fare la propria scelta in occasione di queste primarie”.

Tensione a Colline – Nella giornata elettorale  nella nostra città, intanto, tra l’indecisione su chi votare, è andato in scena uno strano “siparietto” stamattina al circolo Pd Colline, dove si è presentato per il voto un noto esponente della destra cittadina. Si tratta di Paolo Pecoriello, conosciuto come “Er Pecora”, il politico che nel maggio 2009, in occasione della visita a Livorno di Teodoro Buontempo (allora presidente de “La Destra”), si scontrò con i manifestanti alzando il braccio teso al cielo e gridando “A noi”. A raccontarlo è il presidente del circolo Pd di Colline, Piero Tomei, che ha confermato il voto di Pecoriello. “Non è stato possibile dunque negargli di votare in quanto  ha firmato tutte le carte necessarie, compreso l’ormai famoso attestato di “simpatia” nei confronti del Pd”. Pecoriello avrebbe detto di essere un deluso da Berlusconi e di voler votare per votare Renzi.
Da segnalare, inoltre, che via Garibaldi è stata tappezzata da scritte “Vota Renzi” (come si può vedere nella foto di Simone Lanari).
Per quanto riguarda il dato sull’affluenza, la giornata tra schede e urne si è conclusa con oltre diecimila livornesi (13.836 per la precisione) che si sono recati ai seggi  per esprimere la loro preferenza.

Primarie anche per le amministrative 2014? – Ma le elezioni primarie saranno fatte anche per la scelta del candidato sindaco alle amministrative del 2014? Il Pd regionale sta individuando una data, al massimo entro la fine di febbraio, entro la quale fare la consultazione per la scelta del candidato da presentare alle elezioni, “saranno primarie di coalizione indette dal Pd – ha spiegato Claudio Seriacopi – ma aperte a tutto lo schieramento del centrosinistra. Anche a Livorno sarebbe auspicabile l’unità del centrosinistra, ma se poi ci si divide sull’ospedale…”.

Riproduzione riservata ©