Amadio attacca: “Lanera? Un gregario”

Botta e risposta fra Luigi Lanera, presidente Provinciale di Fdi-An, e Marcella Amadio: "Mentre lui è segretario provinciale, la sottoscritta fa parte del Consiglio Nazionale di Fdi"

Mediagallery

“Con la nomina del nuovo portavoce provinciale livornese e il cambio in corso dei vari referenti comunali, Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale ha voluto dare un chiaro segnale di rinnovamento al partito di Giorgia Meloni”. Così Luigi Lanera, presidente Provinciale di Fdi-An nonché portavoce livornese del movimento di destra. “A tal proposito colgo l’occasione – continua Luigi Lanera – per informare i nostri iscritti che Marcella Amadio non ha nessun titolo per parlare a nome del partito a Livorno e che i suoi interventi non sono graditi. Chi sta in associazioni che apertamente contrastano la linea del partito sono fuori dagli organi provinciali, regionali e nazionali. Sarà nostro impegno coinvolgere, nelle battaglie politiche del nostro territorio, tutti coloro che stanno aderendo a Terra Nostra e al partito”.

In merito  alla pubblicazione del comunicato del segretario provinciale di Fratelli d’Italia, Luigi Lanera, è giunta in redazione una precisazione di Marcella Amadio: “In relazione a quanto affermato da Luigi Lanera, che ha  dichiarato che non avrei nessun titolo a parlare a nome del Partito, ricordo a Lanera che mentre lui è segretario provinciale, la sottoscritta fa parte del Consiglio Nazionale di Fdi.  Posso rincuorare Lanera, umile portavoce di qualcun’altro, ricordandogli che mentre i livornesi sanno chi sono e conoscono la mia lunga storia politica, di lui non conoscono nulla, anche perché rappresenta solo se stesso e la sua uscita è stata ridicola ed infantile”.
Ma la replica di Amadio non si ferma. Ed ecco che anche il giorno dopo la politica livornese sferra un altro attacco: “In riferimento al comunicato di Luigi Lanera, devo dire di non aver mai letto un comunicato così privo di significato politico. L’ho sconosciuto Lanera, il Carneade di manzoniana memoria, ha ritenuto di far sapere ai cittadini livornesi che non gradisce i miei interventi a nome di Fratelli d’Italia. Io rispondo: “Chissenefrega” e, per reciprocità, aggiungo che i suoi interventi sono sgraditi a me. In realtà, Lanera è solo un gregario perché lui ha soltanto firmato un comunicato scritto, in realtà, dall’addetto stampa del consigliere regionale Donzelli. Addirittura, l’addetto stampa, che è pagato dalla regione Toscana per occuparsi esclusivamente delle attività istituzionali dei consiglieri regionali, si permette di chiamare i giornalisti per informare che la sottoscritta non può parlare a nome del partito. Veri dilettanti allo sbaraglio. Io sono iscritta a Fratelli d’Italia e faccio parte dell’Assemblea e della Direzione Nazionale del Partito, cariche che mi consentono di esternare come, quando e quanto voglio. Sono tra i fondatori dell’associazione politica Azione Nazionale che ha, tra le finalità, quella di unificare la Destra per renderla più competitiva. Spieghino questi signori i motivi per cui Azione Nazionale contrasta Fratelli d’Italia. Ricordo anche che lo Statuto di FDI prevede e consente l’iscrizione ad associazioni politiche. Spero che Lanera, ex iscritto all’UDEUR, ex iscritto a FLI, ex tutto, sia a conoscenza di ciò. E’ di tutta evidenza che tali comunicati stampa siano finalizzati a ledere la mia immagine e la mia credibilità ed è per questo che ho interessato il mio avvocato per tutelare la mia immagine nelle sedi a ciò preposte”.

 

 

Riproduzione riservata ©