Vendola: “Moby Prince, la verità non può restare in fondo al mare”

Mediagallery

Il presidente nazionale di Sinistra Ecologia e Libertà e governatore della Puglia, Nichi Vendola, ha deposto (come di consueto potete trovare la fotogallery di Simone Lanari in fondo all’articolo) il 4 maggio, insieme ad alcuni rappresentanti delle associazioni dei familiari, un mazzo di fiori sulla lapide, all’Andana degli Anelli, che ricorda le 140 vittime della Moby Prince. Vendola ha stretto la mano ad alcuni familiari delle vittime fermandosi qualche minuto, assieme al presidente dell’associazione 140, Loris Rispoli, davanti alla lapide con tutti i nomi. “Non ci possiamo rassegnare alla non verità a vivere in un Paese in cui stragi restano misteri insoluti” ha commentato Vendola, ribadendo l’assoluta necessità di dare il via al più presto ad una commissione parlamentare d’inchiesta. “Lo Stato so bene che prima abbraccia i familiari, per poi essere considerati petulanti e voci rompi scatole. Ma è diritto di una madre, di un figlio, di un fratello continuare a chiedere vedere e giustizia dopo tutti questi anni. Voi non siete rompi scatole ma il simbolo dell’Italia che non si rassegna davanti all’impunità di queste stragi. La verità non può restare in fondo al mare”.
Poi su Rispoli, candidato al consiglio comunale per Sel-Uniti per cambiare Livorno esprime apprezzamento: “Non è un atto formale. Loris ha saputo trasformare il dolore in una testimonianza civica”.
Dopo la tappa alla lapide del Moby Prince, il segretario nazionale, accompagnato dal coordinatore provinciale Sel e candidato al consiglio comunale, Andrea Ghilarducci, dal capolista al consiglio Sel-Uniti per cambiare Livorno, Roberto Idà, e dal candidato al consiglio di Uniti per cambiare, Aron Chiti, ha raggiunto la sala del Lem per un dibattito a cui ha partecipato anche Marco Ruggeri, candidato sindaco Pd. Nel suo lungo intervento, Vendola ha ribadito che al Pd serve l’ancoraggio a sinistra di Sel. La riforma di Renzi sul lavoro è di destra per questo la contrasto”. A margine dell’incontro, Vendola ha incontrato una delegazione di vigili del fuoco di Livorno. I pompieri hanno esposto la situazione del Corpo in vista dei tagli alla sezione sommozzatori.

Riproduzione riservata ©

Photogallery