Naufragio a Lampedusa, le dichiarazioni dei sindaco a Bruxelles

"Non ci si può occupare di questioni di immigrazione ogni qualvolta emerge un problema; non è possibile che sia il fattore emotivo a governare la situazione"

Mediagallery

Il sindaco di Livorno Alessandro Cosimi, vicepresidente del Comitato delle Regioni e presidente Anci Toscana, è intervenuto l’8 ottobre a Bruxelles, a nome della Delegazione italiana, alla riunione plenaria del Comitato delle Regioni, sulla questione del naufragio avvenuto sulle coste di Lampedusa.
Nel ringraziare il presidente del Comitato delle Regioni Ramon Louis Valcarel Siso per la lettera di cordoglio per il disastro di Lampedusa inviata a Gian Mario Spacca (presidente della Regione Marche e capo della delegazione italiana a Bruxelles), il sindaco Cosimi ha detto” che non ci si può occupare di questioni di immigrazione ogni qualvolta emerge un problema; non è possibile che sia il fattore emotivo a governare la situazione; bisogna intervenire alla fonte di questi paesi per poter impedire che un fenomeno naturale che appartiene alla storia dell’Europa diventi una tragedia”. Il sindaco Cosimi ha inoltre sottolineato l’importanza del gesto di Manuel Barroso (presidente della Commissione Europea) che il 9 ottobre si recherà a Lampedusa. Ha inoltre affermato che “la proposta dei Ministri degli Interni a oggi a Lussemburgo non può essere la risposta repressiva e poliziesca ad un problema di questo tipo; la risposta è politica. L’Europa deve farsi carico di governare questo problema che non può essere lasciato a chi per questioni puramente geografiche si trova ad affrontare per primo l’emergenza”.
Infine Cosimi ha evidenziato nel suo intervento un’altra questione: il ruolo degli Enti Locali che “si trovano ad affrontare in prima battuta questioni drammatiche, trovando, nel momento iniziale dell’emotività partecipazione e vicinanza massiccia, ma poi successivamente si trovano da soli a gestire la quotidianità. Un problema dunque europeo “.

Cosimi infine ha auspicato che “il Comitato delle Regioni, assemblea degli Enti Locali europei, possa dedicare una discussione seria, a tempi brevi , per dare un contributo alla politica dell’Unione Europea”.

Riproduzione riservata ©