Muore Tanda, vicesindaco della giunta Nannipieri

Mediagallery

E’ scomparso all’età di 86 anni Salvatore Tanda, storico vicesindaco della giunta Nannipieri attivo nella politica cittadina e nell’amministrazione comunale dai primi anni ’80 sino al 1995. I funerali verranno celebrati sabato 7 febbraio alle 10 con partenza dalla camera mortuaria dell’ospedale. Il corteo funebre terminerà al cimitero dei Lupi dove Salvatore Tanda troverà l’eterno riposo.
“Questa mattina ci ha lasciato Salvatore Tanda – scrive il gruppo consiliare del Pd in una nota di cordoglio –  se ne va un pezzo della storia migliore della sinistra che ha governato Livorno, con rigore serietà, senso delle istituzioni e una rettitudine morale che è riuscita a rappresentare un esempio. Alla sua famiglia, vanno le più sentite condoglianze del gruppo PD, per Tore un commosso ricordo”.
“Il Partito Democratico di Livorno – scrivono dalla sede di via Donnini-  si unisce al dolore per la scomparsa di Salvatore Tanda. Persona di grande spessore politico e di elevate qualità amministrative. Lo ricorderemo sempre per il rigore e l’onesta’ con cui ha ricoperto incarichi politici ed amministrativi”.
Cordoglio e lutto anche nel partito Sinistra Ecologia e Libertà. “.Tanda ha rappresentato l’esempio della buona politica – scrive il circolo Sel Franca Rossi di Livorno – Modesto, operoso, sempre attento alla cosa pubblica nella sua lunga esperienza amministrativa. Ce lo ricordiamo quando da assessore al bilancio riusciva ad indirizzare le politiche finanziarie dell’amministrazione su una gestione virtuosa che avrebbe permesso, a fronte delle difficoltà sempre maggiori delle autonomie locali, di reggere le novità senza pregiudicare la missione del Comune, ente esponenziale della comunità. La concretezza dell’utopia, dove la politica è quotidianamente buona politica. Che la terra ti sia lieve- conclude Sel -ciao Compagno Salvatore Tanda”.

L’assessore alle attività produttive credito e lavoro Gianfranco Simoncini si unisce al cordoglio del mondo politico livornese e toscano per la morte di Salvatore Tanda, ex vicesindaco di Livorno nella giunta Nannipieri, negli anni ’80 e ’90 e poi presidente dell’Azienda dei pubblici servizi livornesi. Simoncini ne sottolinea la figura di politico e amministratore onesto e rigoroso, di militante appassionato e leale che ha dedicato tuta la sua vita alla cosa pubblica, militando prima nel partito comunista e poi nel Partito democratico. “Una perdita per la vita politica livornese – dice Simoncini – che continuerà a vedere in lui uno dei punti di riferimento importanti, che hanno contribuito alla crescita democratica della città di Livorno e all’immagine della buona politica, non solo per la città ma per l’intera Toscana”.

Il cordoglio dell’Anpi -L’ Anpi di Livorno si unisce al cordoglio della città per la morte di Salvatore Tanda,  che di questa città è stato amministratore per un lungo volgere di anni. Formatosi politicamente nelle lotte per la difesa e lo sviluppo del cantiere, quando assume il compito di assessore al bilancio si scontra con la complessità , le oscurità e le contraddizioni della finanza pubblica italiana , ma con uno studio tenace e determinato, raggiunge presto un livello di competenza che gli consente di misurarsi alla pari sia con il livello ministeriale che con i direttori delle grandi banche europee.

Mette al servizio dei cittadini questa competenza,  unita ad una profonda sensibilità politica, contribuendo a completare la ricostruzione di Livorno e a realizzare molte grandi opere dal suo piccolo ufficio al primo piano del palazzo comunale, appena illuminato da una lampada da tavolo. A quell’ ufficio arriva ogni giorno alle 7.30 del mattino, con la sua cinquecento di anno in anno sempre più scolorita, per lasciarlo a tarda sera con la serenità di chi sa di poter guardare con occhi limpidi Ivana, la cara compagna di una vita, e i figli adorati .

Salvatore, il tuo esempio sia guida in questi tempi difficili e bui, per chi ha raccolto il tuo testimone.

Anpi Comitato Provinciale di Livorno

 

 

Riproduzione riservata ©