Valiani. Nogarin: “Hai tradito gli elettori”

di gniccolini

Mediagallery

Ha firmato venerdì 31 luglio ed è entrato a far parte del consiglio comunale formando il gruppo misto “Livorno Bene Comune” composto solo da un membro: se stesso. Si tratta di Marco Valiani, nuovo consigliere comunale. Valiani è subentrato a seguito della morte di Pino Vitiello. Secondo il regolamento infatti il testimone passava in mano di chi, all’interno del gruppo, aveva preso più voti tra gli esclusi. Ed il primo era proprio Marco Valiani. Una particolarità: nel frattempo Valiani è uscito dal Movimento e nonostante questo ha deciso lo stesso di entrare a far parte del consiglio comunale ma formando un gruppo misto tutto da solo.
“Inizio questo breve discorso porgendo le mie più sentite condoglianze alla famiglia di Giuseppe Vitiello – esordisce Valiani prendendo la parola in consiglio – una persona che ha sempre lottato per la difesa del bene di tutti. Venendo a noi, chiedo al signor sindaco come capo politico del partito Cinque Stelle di chiarire ufficialmente la mia posizione all’interno del Movimento stesso, specialmente alla luce della diffida inviatami in data 21 luglio 2014 con conseguente presunta espulsione dal 5 Stelle nazionale. Da quel giorno la strada dei Cinque Stelle e la mia si sono nettamente separate. Perché da quello che ho visto in questo anno, la sua amministrazione con l’avallo di alcuni consiglieri della maggioranza e non solo ha agito in netto contrasto con quanto promesso in fase elettorale. Il programma: ambiente, sociale, lotta ai privilegi, cemento zero, rifiuti zero. Zero su tutto – affonda Valiani che continua – Non avete portato avanti nessuno di questi punti. Vi siete frettolosamente dimenticato degli ideali che vi hanno portato a governare questa città. Signori io non sono come voi. Io le promesse fatte ai cittadini intendo mantenerle a livello istituzionale. Da questo preciso momento per questo ho deciso che siederò nel gruppo misto con la sigla Livorno Bene Comune e porterò avanti il programma per cui i cittadini mi hanno votato cosa che voi non state facendo”.
Il sindaco Nogarin: “Parole soltanto parole”. –  “Ringrazio delle parole che il consigliere Marco Valiani – risponde il sindaco al suo discorso di ingresso –  ha contribuito a mettere qui all’interno di questa assemblea ma di fatto sono parole, parole, parole soltanto parole. Fatti pochi. Il fatto concreto è che lui è stato eletto nel Movimento Cinque Stelle e che lui ha tradito i suoi elettori entrando qui dentro e costituendo di fatto un nuovo gruppo. I fatti dimostrano una cosa che è quindi contro la coerenza che viene tanto sbandierata dal signor Marco Valiani”.

Riproduzione riservata ©