Il Pd si riunisce. A Livorno l’incontro dei segretari

Mazzeo: “Primo passo verso il nuovo coordinamento di area vasta costiera del PD”

Mediagallery

Si è tenuta venerdì 20 novembre a Livorno una riunione dei segretari delle federazioni costiere del PD toscano (Grosseto, Livorno, Piombino, Lucca, Versilia, Massa Carrara e Pisa), promossa dal vicesegretario regionale del partito, Antonio Mazzeo.

Si tratta del primo incontro nell’ambito del progetto di riorganizzazione del PD toscano che prevede la creazione di coordinamenti di area vasta.

“L’obiettivo che ci siamo dati nel recente manifesto toscano sulla forma partito – spiega Mazzeo – è quello di superare la frammentazione e definire nuovi ambiti ottimali di discussione. Il nuovo livello previsto è quello dei coordinamenti di area vasta. Oggi abbiamo iniziato a mettere le basi di quella costiera. Per il primo appuntamento abbiamo scelto Livorno perché è il capoluogo in cui dobbiamo riconquistare l’amministrazione comunale e perché è la città che dimostra come le sinergie portino a risultati concreti e mi riferisco all’accordo di programma tra governo e regione per il rilancio competitivo di Livorno”.

“Quello di oggi è stato un primo confronto sulle politiche integrate di sviluppo della costa. Il prossimo passaggio sarà la convocazione insieme di tutte le segreterie di federazione e un momento di discussione in una direzione congiunta di area vasta. E’ chiaro che gli aspetti di indirizzo delle politiche regionali, a partire dalle grandi opere infrastrutturali fino al governo del territorio, superano i confini delle federazioni. Anche la discussione politica deve andare di pari passo con i cambiamenti che stanno avvenendo a livello delle istituzioni, a partire dal superamento delle Province” dice Mazzeo.

“Nella nuova forma partito che abbiamo disegnato il rapporto del PD regionale con i livelli locali, dove abbiamo classi dirigenti qualificate e competenti, sarà costante e quella di oggi è una prima occasione per portare la discussione nei territori su cui le decisioni politiche di livello regionale avranno poi effetti” conclude Mazzeo.

Riproduzione riservata ©

8 commenti

 
  1. # Stefano

    Vai allora siamo a posto! Io fossi uno di loro proporrei un altra Coop o un altro centro commerciale !

  2. # pinco pallino

    Questi signori ci spieghino come mai il partito erede del PCI che si rifaceva alla tradizione socialista, e quindi contrario alle privatizzazioni è diventato il partito più liberista d’Europa che va a braccetto con la grande finanza speculativa internazionale,ci spieghino inoltre come è possibile che il partito che più di tutti contribui alla conquista dello statuto dei lavoratori è diventato il partito che con il Job act l’ha distrutto.Se aprono la tomba di Berlinguer lo trovano che stà facendo le siuski nel vedere come si è ridotto il suo partito

  3. # Fabio

    Una bella foto che ritrae tutti gli iscritti al PD di Livorno…

  4. # stefano

    bacci ma cosa ridi??? Guarda come hai ridotto Collesalvetti!!!

  5. # fergie

    ragazzi,un consiglio.in politica ora come ora (ho detto in politica,non solo nel pd)si nota la mancanza di cultura.studiate,e poi se ne riparla

  6. # Giulio

    Suo partito????????? Povero Berlinguer!

  7. # Vale

    La politica a tavolino, chiusi in una stanza a decidere le sorti dei cittadini. La parola democrazia : “democrazia (dal greco δῆμος (démos): popolo e κράτος (cràtos): potere)etimologicamente significa “governo del popolo”

  8. # scorpione61

    Dai comunque la foto è utile come deterrente per piattole e topi

I commenti sono chiusi.