Festa dell’Unità, mezzo Governo al Caprilli?

Mediagallery

Mezzo governo Renzi in città? A cominciare dal ministro Boschi? Sollecitati sull’argomento, dal quartier generale del Pd in via Donnini, stavolta, non trapela alcuna conferma. Ma sono forti le indiscrezioni riguardo la presenza di una nutrita compagine dell’esecutivo a Livorno in occasione della festa nazionale del partito democratico, anzi dell’Unità, come lo stesso premier desidera che la si chiami. A tal proposito i punti fermi (tutti i dettagli sul programma politico verranno resi noti in una attesa conferenza stampa fissata per il 9 settembre) sono due. Il primo: si svolgerà dall’11 al 21 settembre. Due: la location scelta quest’anno è quella dell’ippodromo. Non si tratta di una “prima” assoluta quella del Caprilli, che già nel 1969, per 6 giorni (in gran parte piovosi, detto per inciso) venne scelto dall’allora Pci come sede della festa.
Nei giorni scorsi i segretari dei circoli, tutti i volontari del partito e gli organizzatori locali hanno fatto il punto della situazione per definire gli ultimi dettagli in vista dell’apertura della festa che, come detto, avverrà l’11. Nell’attesa, le ditte incaricate stanno ultimando la fase di allestimento dei vari stand all’interno della struttura. Allo stesso tempo si lavora alla pulizia del tunnel e dell’area verde al centro della pista dove si svolgeranno dibattiti, incontri e conferenze. Inoltre, sono stati riattivati i servizi igienici e si è pensato ad installare una rampa per i diversamente abili. Insomma, il conto alla rovescia è iniziato e adesso tutti i riflettori nazionali sono puntati sul cartellone degli appuntamenti della 11 giorni livornese.

Riproduzione riservata ©