Europee, il voto in città: Pd al 52,7%, M5S scende fino al 22,5%

Mediagallery

Elezioni Europee, i risultati pervenuti parlano chiaro: a Livorno stravince il Partito Democratico con il 52,7%. Batosta del Movimento 5 Stelle che va sotto di 20 punti (22,5%). Forza Italia (8,8%), 7,2% la lista Tsipras. Seguono Fratelli d’Italia An 2,8%; Nuovo Centrodestra – Udc 1,9; Lega 1,8; Verdi 1,1; Italia dei Valori 0,6; Scelta Europea 0,5; Io Cambio-Maie 0,1. (clicca qui per il dettaglio dei voti). Sempre per le europee, netta vittoria del Pd anche a Collesalvetti. Il partito di Renzi ha ottenuto il 57,5%. Movimento 5 Stelle il 21,7%, Forza Italia 8,7; Tsipras 4,1; Fratelli d’Italia An 2,5; Lega 2,2; Nuovo Centrodestra 1,4; Idv 0,8; Verdi 0,7; Scelta Europea 0,3; Io Cambio Maie 0,1.§

A livello nazionale i dati rimangono netti: 40,9% Pd, 21,1% M5s, 16,8 Forza Italia, 6,2 Lega, 4,4 Ncd-Udc e 4 Lista Tsipras, 3,7 Fdi-An, 0,9 Verdi, 0,7 Scelta Europea, 0,7 Idv, 0,5 Svp, 0,2 Io Cambio Maie. Anche a livello toscano il Pd fa il pieno: la forbice con il M5S è stata di quasi 40 punti percentuali. Il Pd, da solo, mette insieme più consensi di quelli sommati da tutte le altre liste in corsa. Alle politiche del febbraio 2013 il Movimento Cinque Stelle era il primo partito in 13 dei 54 comuni più importanti. In tutti questi il Partito Democratico è tornato ad essere il primo.

Il tweet di Renzi – “Un risultato storico. Commosso e determinato, adesso al lavoro per un’Italia che cambi l’Europa”.

L’hastag di Grillo – Sul web, alla luce dei risultati elettorali, l’hastagt di Grillo #vinciamonoi è già stato trasformato in #vinciamopoi.

I dati sull’affluenza alle urne (clicca qui per il dettaglio seggio per seggio) – Alle ore 23, a chiusura dei seggi, risulta che a Livorno per il rinnovo del Parlamento Europeo ha votato il 66,10%(88.684 cittadini, di cui 42.898 maschi e 45.786 femmine su un totale di aventi diritto di 134.162). Mentre per il rinnovo del Sindaco e del Consiglio Comunale ha votato il 64,54% (88.368 cittadini, di cui 42.644 uomini e 45.724 donne su un totale di aventi diritto di 136.901).
Per le elezioni politiche del febbraio 2013 Livorno registrò una affluenza definitiva pari al 79,74% (si votava in due giorni). Per le Europee del giugno 2009 l’affluenza era stata del 71,04 %. Per le Elezioni Comunali del giugno 2009, si registrò un’affluenza del 69,80%. (anche in questa tornata si votava in due giorni). Affluenza, dunque, in calo rispetto alle scorse politiche del 2013 quando si è sfiorato l’80% e sia nei confronti delle Comunali quando quasi il 70% degli aventi diritti al voto espresse la sua preferenza in cabina elettorale.


Questi i dati relativi all’affluenza circoscrizione per circoscrizione (elezioni europee):

Circoscrizione 1 64,77%
Circoscrizione 2 56,98%
Circoscrizione 3 66,77%
Circoscrizione 4 69,79%
Circoscrizione 5 71,48%

Questi i dati relativi all’affluenza circoscrizione per circoscrizione (elezioni comunali):

Circoscrizione 1 63,41%
Circoscrizione 2 55,16%
Circoscrizione 3 64,98%
Circoscrizione 4 68,95%
Circoscrizione 5 69,45%

Alle 19 i dati sull’affluenza alle urne parlavano chiaro: ancora non superata la soglia del 50% sia in campo europeo che in quello comunale.
Europee – Per quanto riguarda le votazioni per l’elezione dei membri del Parlamento Europeo spettanti all’Italia, hanno votato al momento 65.342 cittadini, di cui 31693 maschi e 33649 femmine. Gli iscritti alle liste elettorali per le Europee sono 134.162, quindi ha votato il 48,70% degli elettori (49,92% è la percentuale degli elettori maschi che sono andati a votare, mentre per le donne è andato a votare il 47,60%).
Amministrative – Per l’elezione diretta del Sindaco e il rinnovo del Consiglio Comunale hanno votato 65.100 cittadini, di cui 31.499 uomini e 33.601 donne. Gli iscritti alle liste elettorali per le Amministrative sono 136.901, quindi ha votato il 47,55% degli elettori (il 48,49 % dei maschi e il 46,70 % delle donne).
Alle 12 per quanto riguarda le votazioni per l’elezione dei membri del Parlamento Europeo avevano votato 27.026 cittadini, di cui 13.628 maschi e 13.398 femmine. Gli iscritti alle liste elettorali per le Europee sono 134.162, quindi ha votato il 20,14% degli elettori (21,46% è la percentuale degli elettori maschi che sono andati a votare, mentre per le donne questa mattina è andato a votare il 18,95%). Per l’elezione diretta del Sindaco e il rinnovo del Consiglio Comunale hanno votato 26.912 cittadini, di cui 13.517 uomini e 13.395 donne. Gli iscritti alle liste elettorali per le Amministrative sono 136.901, quindi ha votato il 19,65% degli elettori (il 20,81% dei maschi e il 18,61% delle donne).

Polemiche ai seggi e il caso dei “cartellini” – Non sono mancate le polemiche in molti seggi elettorali cittadini in questa domenica di elezioni europee e amministrative. A sollevare il “polverone” sono stati i rappresentanti di lista del Movimento 5 Stelle e quelli di Sinistra Unita per il Lavoro che hanno protestato per alcuni “cartellini” (o badge) esposti dai rappresentanti del Partito Democratico. Secondo gli attivisti grillini, e non solo, i sostenitori del partito di maggioranza cittadino avrebbero mostrato dei cartellini sulle loro maglie con la scritta “Marco Ruggeri sindaco”. Questo, secondo i contestatori, rappresenterebbe una chiara indicazione di voto proprio perché differente dal simbolo che poi si è ritrovato sulla scheda in cui era presente il simbolo ma non il nome del candidato. Alcuni presidenti di seggio, per evitare polemiche, hanno chiesto (ed ottenuto) di far tagliare l’ultima parte del cartellino dove era presente la scritta “sotto accusa”. Dall’altra parte della barricata il Pd replica: “Su quelli del M5S c’è scritto Beppe Grillo.it”.
Interviene la prefettura – “I rappresentanti di tutte le liste elettorali in competizione non devono presentarsi al seggio con simboli diversi da quelli depositati in prefettura, perché questo può rappresentare manifestazione impropria di propaganda elettorale all’interno dei seggi”. Lo ha specificato la Prefettura di Livorno, sentito il Viminale, a seguito di un quesito presentato dall’ufficio Elettorale del Comune di Livorno. Questo, a seguito di una segnalazione riguardante, appunto, l’esposizione di simboli diversi da quelli depositati. L’ufficio Elettorale del Comune ha provveduto a trasmettere l’informativa della Prefettura ai Presidenti dei Seggi, che sono tenuti all’identificazione dei rappresentanti delle liste elettorali secondo le modalità di legge (d.p.r. 16/5/1960 n.570 e successive modificazioni)”.

Corpo elettorale – In base ai dati aggiornati al 15° giorno antecedente le elezioni, gli aventi diritto al voto per le Europee sono 134.162 (di cui 63.476 maschi e 70.686 femmine). Per le Amministrative gli aventi diritti al voto sono 136.901 (di cui 64.951 maschi e 71.950 femmine).
I giovani che votano per la prima volta (facendo riferimento alle ultime consultazioni nazionali, cioè le Politiche del febbraio 2013) sono 1.670 (855 maschi e 815 femmine).

 

Riproduzione riservata ©