Elisa Amato (FI) “Rossi? Mai ascoltato Livorno”

Mediagallery

Elisa Amato, capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale e attualmente candidata alle elezioni regionali del 31 maggio, ha inaugurato la sede del suo comitato. “Il Presidente uscente Rossi – ha affermato Amato – nel corso del suo mandato non ha quasi mai ascoltato la voce della nostra Livorno nonostante al governo della città ci fosse un rappresentante del suo stesso partito. Non ha fatto niente per questa città, che ha voluto invece penalizzare: uno scatto d’orgoglio lo ha avuto solamente dal momento in cui è stato eletto come sindaco un appartenente al Movimento 5 stelle”. Secondo la consigliera poi “la Toscana ha bisogno di uscire dall’immobilismo che finora l’ha caratterizzata: nel futuro della regione, anche Livorno e la sua provincia devono tornare a essere protagoniste”. Il centro della campagna elettorale della capogruppo di Forza Italia saranno i diritti della persona, a cominciare dalla sanità che oggi, sostiene la Amato, assorbe i tre quarti del bilancio regionale ed è schiacciata sotto il peso del suo stesso apparato: “L’unico risultato ottenuto – ha continuato – è stato l’aumento del ticket a carico del cittadino, la compressione dei servizi, il taglio dei posti letto ospedalieri per garantire poltrone e poltroncine. La riforma del sistema sanitario di Rossi non è una riforma; punta ad accorpare le attuali 12 Aziende Sanitarie in 3 d’area vasta contro ogni spirito di territorializzazione, rendendo marginali zone già oggi trattate da periferia per rafforzare gli attuali centri del potere sanitario. In questo modo non si apportano risparmi, ma si tagliano medici,infermieri si riducono i presidi sanitari che rispondono alle necessità dei cittadini. Ci saranno cittadini di serie A e di serie B con ospedali di minor qualità. Alla luce di tutto ciò, sarebbe invece importante azzerare la riforma del sistema sanitario decisa dalla giunta uscente e procedere ad un nuovo riassetto del sistema tenendo conto della specificità dei territori”. Infine la candidata di Forza Italia è tornata a parlare della nostra città e dell’accordo di programma recentemente siglato con il Governo e la Regione, dove sono previsti investimenti per porto, infrastrutture e lavoro per rilanciare l’economia costiera: “È necessario accelerare i tempi per la realizzazione di quanto previsto – ha concluso Amato – e che soprattutto si dia seguito a quanto firmato, facendo rispettare gli impegni assunti e non lasciare che siano semplici annunci o spot elettorali”.

Riproduzione riservata ©

11 commenti

 
  1. # Teseo

    Non voterò Forza Italia a causa della politica suicida e autoreferenziale di Berlusconi, ma stimo molto la Professoressa Amato. Voterò Lega e Salvini, anche se non vincerà, per dare un segnale forte al vecchio regime rosso ormai in sfacelo, e ai nuovi rampanti di cinquestelle che fanno alquanto pena. Vorrei dire alla Professoressa Amato che -ripeto – stimo per il suo impegno, che ormai bisogna guardare in faccia alla realtà, e dare forza a chi può raccogliere consensi contro il vecchio potere. Esorterei lei e tutte le persone perbene a creare un fronte unico contro il vecchio regime. Per spazzarlo finalmente via.

  2. # ivo

    Certo Non voteremo il “regime autoreferenziale rosso” che ha saputo portare nella nostra città e nella nostra regione disoccupazione malasanità Rom e clandestini!!!!

  3. # mitico

    Professoressa questa volta votero’ forza italia renzi a casa si stava meglio con silvio (chi scrive è un suo ex alunno di 38 anni fa’)

  4. # Marco

    Non voterò Forza Italia, perché è un partito gerontocratico, e per di più qui a Livorno è guidato dal trio Malanima/Barabino/Matteoli, quest’ultimo deputato da oltre 30 anni, credo sia giunto il momento di una bella rottamazione di gruppo…..

  5. # Marcovaldo

    E per di più siete d’accordo con il PD, ma che faccia avete??? Meglio votare M5S almeno ci provano a cambiare la cose.

  6. # Giorgio Pinello

    Forza Italia quest’anno e’ previsto un calo di voti grazie all’accordo quaquaraqua’ che Berlusconi ha fatto con Renzi lasciandoci tra le grinfie di costui che ci sta scuoiando vivi…..grazie Silvio!!!!

  7. # mitico

    Meglio matteoli che tanti del pd che vivono di clientelismo

  8. # dav

    Giuste osservazioni! Livorno rimane da serie B se non peggio… Chi oramai sta su un’altra dimensione è pisa che con infrastrutture, trasporti e sanità diverrà la capitale della costa centro occidentale. Trasporti. people moover (metrò che tra un anno entra in funzione) con i park scambio per Ikea (giusto quella che doveva aprire a Livorno!!!). Treni tagliati a Livorno come gli interregionali provenienti da Milano e Bergamo e spostati a Pisa lasciando Livorno alla marginalità più assoluta che non merita specie ora con l’arrivo dei turisti da tutto il mondo… Pertanto pisa sta diventando una sorta di polo centrale ove tutti vogliono investire . Da noi tante chiacchiere e pochi fatti!

  9. # claudio

    Io non capisco questi politici che si schierano con dei partitie che fanno accordi o per meglio dire ” comunella ” con coloro di cui muovono pesanti accuse e critiche. Vuol dire schierarsi con chi non ti rappresenta, come pensano di essere credibili? E poi basta con le solite facce altrimenti che cambiamenti del c…. sono. CI VOGLIONO FACCE NUOVE ED IDEE NUOVE PER PROVARE A CAMBIARE, DOPO CI RIMANGONO I BASTONI.

  10. # Mariarosa

    Io ormai non ho più fiducia nei partiti, mi fido solo delle persone, perciò voterò per Elisa Amato perché, avendola conosciuta come una persona onesta, seria e grande lavoratrice sono sicura che farà l’interesse dei cittadini .

  11. # Luca

    Cara Amato, mi fido della persona che sei, al di là dei partiti e delle ideologie che si portano dietro. In bocca al lupo!

I commenti sono chiusi.