Dirigenti comunali, ecco gli stipendi

Mediagallery

come di consueto trovate il link al pdf in fondo all’articolo

Sono online sul sito del Comune e quindi visibili da chiunque secondo il criterio della pubblica amministrazione trasparente le retribuzioni (lorde) dei dirigenti comunali. Quelle che vi proponiamo sono relative al 2013 e, come di evince dalla tabella, sono comprensive di diverse voci. Dando una occhiata ai 21 dirigenti si scopre che il più pagato è Antonio Salonia, segretario generale del Comune con una cifra che sfiora i 150 mila euro (va detto che Salonia nel 2013 ha percepito l’indennità di direttore generale, carica che ha ricoperto fino al 5 novembre 2013, di 34 mila euro, motivo per cui stacca di gran lunga tutti gli altri colleghi).
Stando alla tabella solo Salonia supera il tetto dei 100 mila euro. Subito dopo, ipotizzando un podio, troviamo Paolo Macchia (avvocatura civica) con 93.767 e in terza posizione Fabio Saller (servizi alla città) con 93.229 euro. Il comandante della polizia municipale ha guadagnato 88.210 euro.
Chiude questa classifica Giovanni Bencini con 77.017 euro lordi. Al di là dei numeri bisogna inoltre dire che nei due anni di mandato, Cosimi ha sfoltito la rosa dei dirigenti: erano 35 nel 2004,  per poi diventare 25 nel 2010 e infine 21 nel 2013. E che si tratta di stipendi stabiliti dal contratto nazionale che risultano comunque inferiori agli stipendi dei dirigenti dei Comuni in classe A come Firenze.

 

Riproduzione riservata ©

Allegati