Amadio: “Ci abbiamo provato, ma al ballottaggio vincerà ancora la sinistra”

Mediagallery

di Roberto Olivato

Quando mancano ormai una ventina di sezioni sulle 172 e dove il ballottaggio è ormai cosa scontata, abbiamo sentito il parere di Marcella Amadio che era candidata per Fratelli d’Italia-Udc-Lega e che si è attestata sul 4,5%.
Amadio un suo parere su queste amministrative
“Strane ed inedite, perché per la prima volta il Pd che da sempre faceva il bello e cattivo tempo, oggi ha capito che per lui qualcosa è cambiato “.
Secondo lei come mai nelle amministrative il Pd non ha risentito dell’effetto Renzi, come invece è avvenuto per le Europee?
“Le amministrative sono un’altra musica, perché sono elezioni che i cittadini vivono sulla loro pelle ed avendo l’opportunità di cambiare se possono lo fanno”
Questa possibilità c’è sempre stata, quello che colpisce è che mentre in tutta Italia per la prima volta da nord a sud il Pd è risultato primo partito, Livorno, terra natia del partito antenato del Pd, è andato in controtendenza.
“Come dicevo, le amministrative toccano da vicino i cittadini e dopo gli anni disastrosi delle ultime amministrazioni rosse, anche Livorno se Dio vuole, ha provato a cambiare pagina.”
Perché dice che ha provato?
“Il Pd bene o male ha più del 40% e al ballottaggio l’alleanza con Raspanti di Buongiorno Livorno e di Sinistra Unita per il Lavoro, è scontata, quindi la sinistra continuerà a governare questa città. Ecco perché ho detto ci ha provato”.
Nel centro destra non avete fatto molto per opporvi a questo risultato.
“ Sin da prima della campagna elettorale dissi che il comportamento autoritario di Forza Italia avrebbe segnato la fine del centro destra e così è stato”.
Come valuta il risultato del suo partito ?
“ il 4,55 ottenuto è frutto dell’alleanza di Fratelli d’Italia con Udc e Lega e grazie anche al loro contributo, riusciremo molto probabilmente ad essere presenti nel prossimo consiglio comunale”.

 

 

Riproduzione riservata ©