“Accordo per Livorno”. Il Pd livornese riparte da qui

Mediagallery

Infrastrutture, porto, sviluppo, reindustrializzazione, piano regolatore del porto, crisi aziendali. Su questo si è discusso all’incontro sull’Accordo per Livorno che si è svolto lunedì 12 gennaio nell’Auditorium della CNA di Livorno promosso dal PD territoriale di Livorno, dal gruppo PD della Provincia e dai gruppi consiliari dei Comuni di Livorno, Collesalvetti e Rosignano. Iniziativa molto partecipata che ha visto la presenza e gli interventi di numerosi rappresentanti delle categorie economiche, sindacali e dell’imprenditoria. “E’ fondamentale –così il Segretario Bacci ha aperto l’incontro – una programmazione precisa ed efficace per attrarre soggetti economici interessati ad investire nei nostri territori. Le nostre aree devono rispondere alle esigenze richieste e il PD vuole mettere in campo strategie per arrivare a questo obiettivo.” Il Segretario territoriale ha evidenziato fortemente le potenzialità che i territori livornesi offrono. “Il 2015 – ha aggiunto – deve essere l’anno della svolta. La nostra città e i nostri territori non possono più permettersi di perdere altri posti di lavoro e sostenere altre crisi industriali. Il PD su questo si batterà e non si tirerà indietro”. Durante l’incontro sono state analizzate, con gli interventi dei rappresentanti sindacali, le realtà lavorative tra le più colpite in termini occupazionali, come ENI, TRW e People Care di Guasticce. Unanime il grido all’unità d’intenti, che coinvolga indistintamente tutte le forze politiche, sindacali ed economiche per concretizzare soluzioni per uscire da una crisi senza precedenti. “Livorno è davvero una città portuale – ha dichiarato il Presidente dell’Autorità Portuale Giuliano Gallanti – e grazie alla vitalità che la contraddistingue ha molto da offrire”. “Il porto – ha aggiunto Gallanti – deve raggiungere una dimensione internazionale altrimenti perde credibilità sul mercato e non attrae investitori. Sono stati fatti milioni di investimenti per creare le condizioni affinchè il Porto sia in grado di accogliere le grandi navi che sempre più caratterizzeranno i traffici marittimi”. L’incontro si è poi concluso con gli interventi del Sottosegretario all’Ambiente Silvia Velo, dell’Assessore Regionale alle attività produttive Gianfranco Simoncini e del Presidente della Provincia di Livorno Alessandro Franchi che hanno sottolineato l’importanza della sottoscrizione dell’Accordo per Livorno per rilanciare l’economia della città e riportare il livello occupazionale agli standard qualitativi degli altri territori. Solo attraverso un lavoro sinergico e strategico tra le realtà territoriali competenti si possono raggiungere grandi risultati. Questo è l’obiettivo che i rappresentanti del Partito Democratico, a livello locale, regionale e nazionale, intendono raggiungere attraverso l’Accordo per Livorno.

Riproduzione riservata ©