Mamma picchia la maestra, poi botte ad un genitore

Mediagallery

Giornata movimentata venerdì mattina, 14 novembre, alle scuole elementari “Pilo Albertelli” dell’omonima via nel quartiere Fabbricotti.  Due episodi spiacevoli nell’arco di una mattina, tra la prima e l’ultima campanella suonata. Poco prima dell’inizio delle lezioni una mamma di una piccola alunna è entrata all’interno dell’aula in malo modo e, piuttosto alterata, ha aggredito la maestra prima verbalmente e poi mettendole le mani addosso. Il motivo? Secondo lei l’insegnante avrebbe picchiato sua figlia, cosa sconfessata e smentita categoricamente dalla docente. Da quanto ricostruito infatti, l’ipotesi più probabile da attribuire all’incresciosa incomprensione, sta nel fatto che l’insegnante per errore, nell’aprire la finestra avrebbe urtato la bambina. La mamma credendo che la maestra avesse invece picchiato la bambina ha preso a botte l’insegnante mandandola all’ospedale.
Il secondo episodio, collegato al precedente e che riguarda sempre la stessa mamma, è andato invece in scena alle 13 circa. All’uscita di scuola infatti la signora si è scagliata contro il padre di un alunno della scuola. In questo caso la donna credeva che il figlio di questo genitore avesse disturbato sua figlia il giorno prima. Cosa che, stando a quanto verificato all’interno dell’istituto, non risulterebbe assolutamente vera. La preside ha quindi deciso di chiamare i carabinieri per risolvere la situazione e riportare la calma e si è riservata di poter denunciare la mamma per interruzione di pubblico servizio. Del delicato caso, oltre ai carabinieri, se ne stanno occupando anche i servizi sociali dell’Azienda Sanitaria Locale.

Riproduzione riservata ©