Livorno rugby under 18, il cuore non basta

Mediagallery

Sul campo della terza forza del (peraltro durissimo) torneo, il Livorno Rugby under 18 non è riuscito nell’impresa di sovvertire il pronostico sfavorevole. Sul terreno dei parmensi del Colorno, nella partita valida per la terz’ultima giornata del campionato d’élite di categoria, i biancoverdi hanno perso 32-20. 6 le mete degli emiliani, che dunque si sono assicurati l’intera posta in palio (5 punti), 2 le mete dei labronici, che, superati con un margine superiore alle otto lunghezze, non hanno ottenuto punti. Il dato di fatto è che l’intera stagione dei biancoverdi passa dal prossimo appuntamento. Domenica 13, alle 12,30, sul sintetico del ‘Maneo’, i ragazzi allenati da Daniele Confltto ospiteranno i coetanei dell’Amatori Parma, in quella che è da considerare ‘la madre di tutte le partite’. Il Livorno Rugby è terz’ultimo con 16 punti all’attivo, mentre l’Amatori Parma è penultimo – ma deve recuperare una gara – a quota 12. Al termine della regular season, l’ultima (salvo improbabili colpi di scena il Cesena) retrocederà direttamente nel girone regionale di categoria, mentre la penultima, per salvare la partecipazione al torneo d’élite 2016/17, dovrà passare dalle forche caudine dei barrage, in agenda nel prossimo mese di settembre. Chi arriva terz’ultimo, si salva direttamente. Insomma, quella di domenica 13 sarà la gara più importante della stagione. Con un successo, i labronici (che nell’ultimo turno poi renderanno visita alla fortissima capolista Firenze’31) scaverebbero un solco molto profondo sulla zona a rischio e metterebbero virtualmente al sicuro la permanenza nel girone ‘dei grandi’. A Colorno, il Livorno Rugby si è presentato in formazione larghissimamente rimaneggiata. Alla distanza la mancanza di cambi si è rivelata pesante nell’ecomonia della gara. Una sfida rimasta in equilibrio per un tempo e mezzo. Sono gli ospiti, nel primo tempo, a dimostrarsi più concreti degli antagonisti. La meta di Pedemonte, condita dagli otto punti di piede (una trasformazione e due piazzati) di Canepa, consentono ai livornesi di chiudere la prima frazione in vantaggio 10-13. Nella ripresa, i locali aumentano i ritmi. I biancoverdi non sfruttano le occasioni a disposizione. Il Colorno, con le quattro mete siglate nel secondo tempo (una sola trasformata) prende il largo. La meta di Menicucci, trasformata ancora da Capena, permette ai biancoverdi solo di accorciare le distanze. I giocatori livornesi superati alle porte di Parma: Pedemonte, Fabbri, Canepa, Ianda, Martini, Chirici, Zannoni, Bitossi, Merani, De Libero, Pardini, Marmugi, Liguori, Menicucci, Campanile, Grassi, Sarperi, Patrone, Andolfi, Romano.

Livorno rugby under 14 2016

UNDER 14

Pur in formazione larghissimamente rimaneggiata, per emergenza malati e infortunati – 13 in tutto gli assenti -, il Livorno Rugby under 14 allenato da Massimiliano Ljubi e Stefano Gesi ha ottenuto nel pomeriggio di sabato, sul campo amico ‘Maneo’, l’ennesimo successo stagionale. Contro i temibili (e solidi) pari età del Puma Bisenzio, i biancoverdi si sono imposti 19-7. La gara, disputata sotto una pioggia incessante, ha fornito buone indicazioni ai tecnici labronici. Il Bisenzio, più pesante, non ha retto il ritmo degli avversari, che, anche se a fatica – tanti gli errori di gestualità causati della pioggia – hanno messo a segno 3 mete (2 di Cristiglio e 1 di Baldi; 2 le trasformazioni di Gesi). Buona prova difensiva: l’unica meta siglata dagli ospiti è giunta per un episodio fortuito. Fra i ragazzi biancoverdi schierati, tanti sono al primo anno nella categoria: tutti quanti hanno ben figurato. Domenica prossima trasferta a Perugia per la rappresentativa biancoverde ‘1’ e a Portoferraio per la squadra ‘2’. Lo schieramento iniziale protagonista con I Puma Bisenzio: Mannucci, Nannoni, Quaglia, Tattanelli, Angiolini, Eliseo, Meini Tazio, Gesi, Ghelardi, Baldi (cap.), Piram, Tavella, Cristiglio. Entrati anche: Danti, Simi, Lampugnale, Gragnani, Meini Tommaso, Abanaritei, Cadau.

livorno rugby under 12 2016

UNDER 12

Una sorta di allenamento di lusso, in vista di concentramenti più duri e dei classici tornei primaverili, che daranno lustro ad una stagione comunque positiva. I giovanissimi under 12 (nati negli anni 2004 e 2005) del Livorno Rugby sono stati protagonisti, in questa prima domenica di marzo, sul sintetico del campo ‘Valerio Scacciati’ di Pisa, di un concentramento riservato a formazioni della costa toscana. I biancoverdi allenati da David Martini e Luca Isozio si sono confrontati con squadre di rugby non di primissima fascia: formazioni ancora in fase di sviluppo e crescita sul piano tecnico. Il livello espresso dai ‘bimbi’ del Livorno è stato di conseguenza inficiato dalle capacità degli avversari. Non sono mancati, al solito, spirito di aggregazione e convivialità tra i bambini, caratteristiche della disciplina della palla ovale, che ne fanno senza dubbio un grande sport ricco di spunti educativi. Al via dell’evento, oltre al Livorno Rugby e oltre ai padroni di casa del Cus Pisa, anche il Rufus San Vincenzo, il Grosseto/Scarlino, I Titani Viareggio e gli Apuani Massa. Nel prossimo fine settimana, riposo per i biancoverdi, che chiuderanno la seconda fase della stagione con il concentramento del 20 marzo, in programma sul terreno di Salviano, quartier generale dei Lions Amaranto Livorno. Ecco in rigoroso ordine alfabetico il lungo elenco dei labronici scesi in campo, nella scorsa domenica, all’ombra della Torre Pendente: Giulio Biagiotti, Giacomo Bradac, Tommaso Cecconi, Luca Francisco Fava, Federico Ferretti, Gregorio Gambini, Tommaso Gambini, Edoardo Giammattei, Samuel Isozio, Francesco Edoardo Landa, Giorgio Lenzi, Leonardo Migli, Lorenzo Nanni, Omar Niccolai, Andrea Rossi, Valerio Tavella, Fabio Vodicer.

Riproduzione riservata ©