Ghilarducci (Sel): “Ad inizio anno scioglieremo il nodo su candidato sindaco e alleanze”

di letizia

Mediagallery

A pochi mesi dalle elezioni amministrative, che probabilmente si terranno insieme alle consultazioni europee domenica 25 maggio, Sel ha provato ad aprire, con l’incontro che si è svolto alla circoscrizione 1, un tavolo di confronto con tutte le forze che fanno parte del centro- sinistra. Ieri infatti erano presenti dal segretario del Partito Democratico Yari De Filicaia, il segretario di Rifondazione comunista Lorenzo Cosimi, l’ex vicesindaco, Cristiano Toncelli, attualmente alla guida di Progetto per Livorno, il presidente di Uniti per cambiare Alberto Lenzi, l’ex sindaco Gianfranco Lamberti, l’ex assessore allo sport Attilio D’Alesio.

“Entro la metà di gennaio – ha affermato Andrea Ghilarducci, coordinatore provinciale di Sel- saranno sciolti i nodi che riguardano il tipo di alleanza e il nome del candidato sindaco. Le trattative con le altre forze politiche, dopo aver aperto oggi questo tavolo di confronto, andranno avanti”. Sel parteciperà con un suo candidato alle primarie del 23 febbraio? “A oggi – ha continuato Ghilarducci- sono primarie che riguardano solo il Partito Democratico, ma se verranno trasformate in primarie di coalizione, saremo disponibili a partecipare”. E ai suoi possibili alleati rivolge un avvertimento su alcuni capisaldi che dovranno essere contenuti nel programma da presentare alle prossime amministrative: fare in modo che siano sfoltite le lunghe liste di attesa, ospedale in viale Alfieri e non a Montenero, riqualificazione dei quartieri nord, piano strutturale a volumi zero.

“Sono d’accordo con l’idea che serva una discontinuità rispetto al passato- ha detto Yari De Filicaia- tuttavia non credo che si possa ottenere cambiando il sindaco o la giunta. I problemi della città sono più profondi, il Pd è disposto a cambiare insieme i meccanismi radicati”. Il segretario di Rifondazione, Lorenzo Cosimi suggerisce di “parlare di lavoro e di contenuti e non fare chiacchiericci sui nomi dei possibili candidati”. D’accordo con Lorenzo Cosimi è l’ex sindaco Gianfranco Lamberti che auspica: “il candidato del cento-sinistra alle prossime elezioni sia soltanto uno”. Tuttavia all’assemblea di ieri, erano presenti anche rappresentanti di associazioni e di sindacati, come Luca Filippi della Silp Cgil “non dobbiamo lasciare alla destra le politiche che riguardano la sicurezza, non vorrei perdere le elezioni sul razzismo che tanti hanno verso gli stranieri che abitano nella nostra città”. Quella che si prospetta all’orizzonte, non sarà una campagna elettorale tradizionale, infatti come hanno sottolineato i responsabili della comunicazione di Sel, sarà in stretto collegamento con Facebook e Twitter, con l’intento, soprattutto, di fare avvicinare i giovani alla politica.

Riproduzione riservata ©