Un parcheggio al posto dell’ex deposito degli autobus. E in via Grande più luce e nuovi pavimenti

Nuovo look per via Grande con nuova pavimentazione e impianto luminoso. Mentre per l'ex deposito Atl si pensa a un nuovo parcheggio

di letizia

Mediagallery

Riqualificare i portici di via Grande. È questa una delle idee a cui sta lavorando l’amministrazione comunale. Ad annunciarlo è stato, durante i lavori della seconda commissione consiliare di giovedì, l’assessore ai lavori pubblici Alessandro Aurigi. “Il nostro intento è quello di avviare un tavolo di confronto con gli abitanti della zona – ha affermato – in modo da arrivare il prima possibile a un progetto unitario, per il quale probabilmente sarebbero chiesti finanziamenti europei, di riqualificazione che ridia lustro a un’area che in questi anni ha perso man mano prestigio. È necessario l’intervento dell’amministrazione per riuscire a mettere ordine alla situazione che è venuta a crearsi”. I lavori di rifacimento andrebbero in due direzioni: da una parte sarebbe restaurata l’intera pavimentazione, dall’altra sarebbe rivista e potenziata l’illuminazione. “Ciò porterebbe sicuramente – ne è convinto l’assessore – un valore aggiunto anche per le attività della zona”.
lampioni via grande“Come è possibile però coniugare la riqualificazione del centro città – è la domanda posta dal capogruppo del Pd Pietro Caruso – con la decisione di fare pagare i tagliandi per la ztl e la zsc?”.
“Dovunque sia stato ridotto il traffico nel centro cittadino – è la risposta data da Aurigi – si sono avuti numerosi benefici, quindi ritengo che la strada intrapresa sia quella giusta”. Caustico il commento di Marco Bruciati (Buongiorno Livorno): “ Ogni cinque anni viene messo in cantiere un progetto sulla riqualificazione di via Grande, speriamo che questa sia la volta buona”. Critico invece è stato Marco Valiani (Livorno Bene Comune), per il quale non “ è sufficiente sentire che la giunta ha intenzione di migliorare la condizione del cenro cittadino, l’amministrazione deve fare qualcosa – è il suo appello – per i piccoli negozi, soprattutto alla luce dei dati allarmanti emersi in questi giorni”.
Ex deposito Atl-Ctt: Sollecitato dai consiglieri Marco Bruciati e Alessandro Mazzacca (Livorno libera) Aurigi ha affrontato anche la questione dell’ex deposito Atl di via Meyer: “Si tratta di un’area sicuramente strategica – ha affermato – per ora posso dire che stanzieremo 30mila euro per allestire in quel luogo un piccolo parcheggio. A livello di progettazione e di programmazione stiamo ancora valutando le varie utilizzazioni di quel sito, come cerniera tra la zona museale e il viale Italia”.
Tuttavia, come ha spiegato l’assessore sul deposito pende il problema della bonifica: al momento il Comune sta aspettando i risultati del piano di caratterizzazione, che permetteranno di comprendere in quali condizioni è stata lasciata l’area. “Una volta in possesso di queste informazioni – ha chiosato Aurigi – potremo iniziare a pensare alla futura destinazione d’uso, avendo presente anche gli eventuali costi di bonifica”. A chi spetterebbe però il pagamento dei lavori di recupero? Su questo Paolo Danti, dirigente all’urbanistica di Palazzo civico è chiaro: “Il Comune auspica che qualora ce ne fosse il bisogno, sarebbe l’azienda di trasporto locale, che ha gestito l’area per decenni, a doversi accollare il costo della bonfica”.

Riproduzione riservata ©