Tari, il 16 settembre scade la seconda rata

Mediagallery

L’Amministrazione comunale ed Aamps ricordano che il prossimo 16 settembre scade il termine per il versamento della seconda rata della Tassa sui Rifiuti (Tari) 2014 (leggi qui dell’aumento della bolletta dell’acqua).
Nel corso dei mesi di giugno e luglio sono stati recapitati gli avvisi di pagamento, insieme ai modelli di pagamento F24 precompilati.
Il pagamento deve essere effettuato, presso gli uffici postali e gli sportelli bancari, utilizzando il modello precompilato ricevuto, o con modello F24 ordinario, Sezione Imu ed altri tributi locali.
Per ulteriori chiarimenti e informazioni i cittadini e le imprese possono rivolgersi agli Uffici Tares/Tari di via Marradi 118 57126 Livorno, che osservano il seguente orario di apertura al pubblico: lunedì e venerdì ore 9.00 – 13.00; martedì e giovedì ore 15.30-17.30; mercoledì chiuso.
Oppure è possibile utilizzare il Numero Verde 800.031.266, il Fax 0586/416.416, o la Posta elettronica [email protected]<mailto:[email protected]>.
Infine, sono consultabili le pagine dedicate alla Tari sul sito web: www.aamps.livorno.it

Ravvedimento operoso – Si ricorda che il versamento oltre le date indicate può essere regolarizzato attraverso il cosiddetto “Ravvedimento operoso”, versando unitamente al tributo una sanzione pari al 0,2% del dovuto per ogni giorno di ritardo fino al quattordicesimo; se il ritardo è compreso tra il quindicesimo giorno ed il trentesimo dalla scadenza la sanzione è pari al 3% del tributo. In caso di omesso versamento verrà avviato il relativo procedimento, con l’applicazione di una sanzione pecuniaria del 30% dell’importo non versato. Le modalità di calcolo del “ravvedimento operoso” sono pubblicate nel sito www.comune.livorno.it, link a “tributi”, poi a “Tares-Tari”, infine a “Ravvedimento operoso”.

Riproduzione riservata ©